E’ attiva la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali

L’Università degli studi N. Cusano continua ad ampliare la sua offerta didattico-formativa e lo fa confermando per il terzo anno consecutivo l’attivazione della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali

L’Università degli studi N. Cusano continua a migliorare la propria offerta didattico-formativa e lo fa, per il terzo anno di fila, procedendo all’attivazione della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, cui è possibile accedere mediante un concorso pubblico per titoli ed esami.

Cosa sono.  Negli obiettivi del legislatore, le SSPL equivalgono al corrispettivo italiano delle scuole di magistratura francesi e tedesche, che continuano a raggiungere traguardi importanti sul piano della preparazione comune per coloro che vogliono svolgere le cosiddette professioni legali tipiche: magistratura, avvocatura e notariato.

Come accedere al concorso. Le Scuole di Specializzazione per le Professioni Legali privilegiano l’acquisizione di una metodologia giuridica, mediante esercitazioni pratico-casistiche, in grado di favorire lo sviluppo delle capacità di approfondimento nel ragionamento giuridico, facendo luce sulle questioni di maggiore attualità. Può partecipare al concorso chi ha conseguito il diploma di laurea in giurisprudenza secondo il vecchio ordinamento e chi che ha conseguito la laurea specialistica o magistrale in giurisprudenza.

La prova d’esame. Consiste nella soluzione a cinquanta quesiti a risposta multipla, di contenuto identico sul territorio nazionale, su argomenti di diritto civile, diritto penale, diritto amministrativo, diritto processuale civile e procedura penale. Il tempo a disposizione dei candidati per il completamento della prova è di novanta minuti.

 

La Commissione Giudicatrice. E’ costruita con decreto rettorale presso l’Ateneo una Commissione Giudicatrice del concorso, composta da due professori universitari di ruolo in materie giuridiche, da un magistrato ordinario, da un avvocato e da un notaio e presieduta dal componente avente maggiore anzianità di ruolo. La Commissione procede anche alla stesura della graduatoria dei candidati. La Commissione Giudicatrice ha a disposizione per ciascun candidato 60 punti, dei quali 50 per la valutazione della prova d’esame, 5 per la valutazione del curriculum e 5 per il voto di laurea.

Scadenza per la presentazione delle domande per partecipare al Concorso 2015/2016:

9 ottobre 2015

Data di svolgimento test di ammissione:

28 ottobre 2015

Clicca qui per avere maggiori informazioni