Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali

Ogni anno accademico è indetto un concorso pubblico per titoli ed esame per l’ammissione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali

Al concorso sono ammessi coloro che hanno conseguito il diploma di laurea in giurisprudenza secondo il vecchio ordinamento e coloro che hanno conseguito la laurea specialistica o magistrale in giurisprudenza.
La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere presentata all’Ufficio Protocollo. La prova d’esame consiste nella soluzione a cinquanta quesiti a risposta multipla, di contenuto identico sul territorio nazionale, su argomenti di diritto civile, diritto penale, diritto amministrativo, diritto processuale civile e procedura penale. Il tempo massimo a disposizione dei candidati per l’espletamento della prova è di novanta minuti.
Con decreto rettorale è costituita presso l’Ateneo, di cui allegato 1, una Commissione Giudicatrice del concorso, composta da due professori universitari di ruolo in materie giuridiche, da un magistrato ordinario, da un avvocato e da un notaio e presieduta dal componente avente maggiore anzianità di ruolo ovvero, a parità di anzianità di ruolo, dal più anziano di età. La Commissione provvede inoltre alla formulazione della graduatoria dei candidati.
La Commissione Giudicatrice ha a disposizione per ciascun candidato 60 punti, dei quali 50 per la valutazione della prova d’esame, 5 per la valutazione del curriculum e 5 per il voto di laurea.
Regolamento in materia di organizzazione e didattica

Elenco Componenti del Consiglio Direttivo della Scuola di specializzazione per le Professioni Legali Professori

  • Salvatore Patti
  • Ernesto Briganti
  • Arturo Maresca
  • Salvatore Bellomia
  • Franco Picciaredda
  • Carlo Fresa

Magistrati:

  • Loredana Acierno
  • Giuseppe De Tullio

Avvocati:

  • Carlo Priolo
  • Rosario Rao

Notai:

  • Michele Eramo
  • Adolfo De Rienzi

Ordinamento didattico

Le discipline previste nell'ordinamento didattico sono articolate su base annua, rispettivamente con riferimento al primo anno e al secondo anno, secondo il seguente carico orario complessivo:

I ANNO - Piano didattico I anno (500 ore complessive - 250 ore di video lezioni di tipo teorico/pratico e 250 ore di esercitazioni)

  • Diritto Civile
  • Diritto processuale civile
  • Diritto penale
  • Diritto processuale penale
  • Diritto e processo amministrativo
  • Diritto e processo del lavoro
  • Diritto commerciale
  • Diritto dell’Unione Europea e del contenzioso comunitario
  • Elementi di informatica giuridica
  • Elementi di contabilità di Stato e degli enti pubblici, di economia e contabilità industriale

II ANNO - Piano didattico II anno (500 ore complessive - 250 ore di video lezioni di tipo teorico/pratico e 250 ore di esercitazioni)

  • Diritto Civile
  • Diritto processuale civile
  • Diritto penale
  • Diritto processuale penale
  • Diritto e processo amministrativo
  • Diritto e processo tributario
  • Tutela dei diritti fondamentali e Giustizia costituzionale
  • Ordinamento giudiziario e forense
  • Diritto ecclesiastico
  • Deontologia giudiziaria e forense

Contatti
Mail di riferimento: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.