Come essere sempre concentrati nello studio: 5 consigli utili

come essere sempre concentrati

Nell’ultimo periodo hai notato che ogni volta che provi a metterti sui libri cerchi un modo per distrarti? Arrivi a fine giornata stanco e per di più ricordi meno della metà di quanto hai studiato? Probabilmente sei in una fase di calo della concentrazione. Niente paura! Abbiamo la soluzione. In questa guida ti sveleremo cinque consigli utili per sapere come essere sempre concentrati nello studio.

Se vuoi imparare a concentrarti di più durante lo studio, non perdere questa preziosa occasione. Migliorare la concentrazione è un processo importante per migliorare le tue performance accademiche. Qui ti sveleremo le migliori strategie per eliminare una volta per tutte quelle distrazioni che sembrano non voler darti pace.

Mancanza di concentrazione: i campanelli dall’allarme

Prima di scoprire come essere sempre concentrati e non distrarsi durante lo studio, potrebbe essere utile fare una premessa. La cosa assurda della mancanza di concentrazione è che spesso chi ne è vittima non se ne accorge neanche. Tante volte capita che siano gli altri a farti notare la problematica. Ciò accade proprio perché la tua testa, trovandosi altrove, non ti consente di prestare attenzione a ciò che fai in quel momento. E così apri il libro, pensi di comprendere quello che leggi, ma poi, alla fine, non hai appreso nulla.

Ci sono tuttavia dei campanelli d’allarme da prendere in considerazione. Segnali molto caratteristici che ti permettono di valutare il tuo livello di concentrazione nello studio. Di solito, non riuscire a rimanere concentrati nello studio vuol dire:

  • non ricordare le cose appena lette
  • muoversi di continuo sulla sedia
  • giocherellare con penne, matite ed oggetti vari che si hanno davanti agli occhi
  • faticare a trovare oggetti come penna, gomma per cancellare
  • perdere di precisione
  • sentirsi demotivati e poco energici
  • commettere errori banali ed inusuali
  • interrompere ciò che si sta facendo per controllare il cellulare
  • non riuscire a prendere decisioni

Cosa indicano tutti questi segnali? Una notevole mancanza di concentrazione che si traduce in un calo delle tue performance accademiche.

Ti riconosci in uno o più di questi segnali? Prima di metterti le mani tra i capelli ed urlare, fai un bel respiro e pensa che c’è rimedio a tutto. Anche alla mancanza di concentrazione. L’importante è prenderne atto e cercare di rimediare. Vediamo come.

LEGGI ANCHE: Rilassamento mentale: ecco come riprendersi dopo una giornata di studio

Come essere sempre concentrati nello studio

come essere sempre concentrati nello studio
Credits: [photographee.eu]/Depositphotos.com
Come rimanere concentrati durante lo studio? Quando si parla di rafforzare l’attenzione, devi sforzarti di vedere il tuo cervello come un muscolo. Hai presente quando vai in palestra a fare esercizio per rafforzare i tuoi addominali? Ecco, per rafforzare concentrazione, attenzione e memoria dovrai dedicare tempo ad una serie di esercizi che ti aiuteranno a dare il meglio di te.

I tuoi “muscoli” dell’attenzione non hanno una quantità di forza illimitata. Purtroppo la loro resistenza ed il loro potere, possono affievolirsi se non sono stimolati frequentemente o se, al contrario, sono messi sotto pressione.

Cosa significa questo? Che dovrai fare esercizio per tenere sveglia la tua mente, ma anche dedicarti ad un giusto riposo e costruire un buon equilibrio.

In questa guida ti spiegheremo come non distrarsi durante lo studio e ti daremo 5 strategie infallibili per vedere subito qualche risultato.

1 – Compiere un passo alla volta

La prima mossa da fare se vuoi davvero sapere come non distrarsi mentre si studia è compiere un passo alla volta. In che senso? Dando ordine e priorità ai tuoi compiti. Al termine di ogni giornata prova a chiederti quale obiettivo vorresti raggiungere il giorno seguente. Possibilmente, prova a dedicarti completamente a quell’obiettivo durante la mattina, in modo da essere più concentrato e soggetto a meno imprevisti.

Facciamo un esempio pratico. Un obiettivo potrebbe essere studiare 2 capitoli del manuale di sociologia. Ciò significa che dalla mattina del giorno seguente inizierai a studiare. Questo non vuol dire che se a mezzogiorno avrai terminato i due capitoli, il tuo lavoro finirà qui. In questo caso, potresti concederti una bella pausa pranzo, riposare un’oretta e verso le tre del pomeriggio riprendere in mano il manuale. Andando avanti per obiettivi, noterai che avrai ogni giorno lo slancio giusto per affrontare lo studio.

2 – Stabilire un planning settimanale

Qual è il secondo passo per essere sempre concentrati nello studio? Stabilire un planning settimanale. Quando ci si trova di fronte ad una gran mole di materiale da studiare, è facile sentirsi disorientati. Entrare in confusione non fa altro che alimentare la tua distrazione e mancanza di concentrazione. Il consiglio quindi è abituarsi ad organizzare il proprio tempo. Esattamente come al punto uno della nostra guida, oltre ad avere un obiettivo giornaliero, è importante avere almeno un obiettivo settimanale. Se ad esempio il manuale di sociologia prevede lo studio di 8 capitoli, potresti darti questo obiettivo:

  • 2 capitoli al giorno da studiare per 4 giorni consecutivi (dal lunedì al giovedì)
  • 4 capitoli al giorno da ripassare per 2 giorni consecutivi (venerdì e sabato)

In questo modo avrai la domenica libera tutta per te.

Certamente lo schema che ti abbiamo proposto è molto semplice, ma in linea di massimo rispecchia il giusto approccio alla pianificazione dello studio.

3 – Creare un ambiente adatto allo studio

Il rischio di perdere la concentrazione è più elevato se l’ambiente in cui studi è pieno di distrazioni. Come concentrarsi su una cosa se il telefono squilla di continuo o i tuoi fratelli più piccoli giocano nella tua stanza?

Per porre rimedio a questo problema, devi creare un ambiente adatto allo studio. Come? Curando ogni aspetto, dalla posizione della scrivania all’illuminazione, ed assicurarsi di avere il minimo indispensabile. Quindi, elimina ogni fonte di distrazione, dalla suoneria del telefono alle notifiche Whatsapp, dalla televisione alla radio. Tutto ciò che genera “rumore” e non è attinente allo studio può farti crollare la concentrazione e distrarti.

4 – Concedersi pause e riposo

Se vuoi davvero sapere come essere sempre concentrati nello studio, devi sapere anche che le pause sono fondamentali. Il modo migliore per preparare mente e corpo allo studio è praticare il riposo. Studiare 8 ore di fila senza sosta non ti porterà da nessuna parte. Il tuo compito, non solo è organizzare lo studio, ma anche la preparazione allo studio stesso. Ecco un esempio di giornata studio ideale quando si è in fase di preparazione di un esame:

  • Svegliarsi intorno alle 7:30 dopo aver dormito almeno 8 ore
  • Fare una colazione nutriente e predisporre l’ambiente studio
  • Studiare per circa 4 ore concedendosi pause di circa 20 minuti ogni ora
  • Pranzare
  • Riprendere lo studio per altre 3 ore concedendosi sempre pause di circa 20 minuti ogni ora
  • Dedicarsi ad un’attività extra (sport, passeggiata)
  • Cenare
  • Riposare

Anche in questo caso abbiamo descritto la giornata perfetta, ma è bene che, nell’adattarla alle tue esigenze, tu possa trovare tempo per rigenerare la mente.

5 – Mangiare in modo sano

Come non distrarsi mentre si fanno i compiti o si prepara un esame universitario? Mangiando in modo sano. Anche se non tutti ci pensano, il nostro cervello reagisce a ciò che mangiamo. Per migliorare le nostre performance nello studio è bene seguire una dieta bilanciata. Ad esempio, il glucosio è molto importante per mantenere il cervello attivo, ma bisogna saperlo dosare nel modo giusto. Meglio ad esempio consumare cibi come riso integrale, verdure e legumi ed in generale carboidrati a basso indice glicemico. Ideali per la memoria e la concentrazione sono anche le verdure a foglia verde scuro come spinaci, cicoria e rucola. Queste verdure contengono anche magnesio e luteina che protegge la vista.

Ora che sai come essere sempre concentrato sullo studio, non ti resta che mettere in atto queste semplici ma fondamentali strategie. E ricorda: impara ad organizzare il tuo tempo e mantenere sempre alta la motivazione.

Credits: [Wavebreakmedia]/Depositphotos.com