Come scrivere un racconto breve: dritte e consigli utili

come scrivere un racconto breve

Come scrivere un racconto breve? Questa è una delle domande più frequenti tra gli studenti e gli appassionati di scrittura che vorrebbero mettere su carta nuove idee e nuove storie.

La redazione di un racconto breve può essere un processo piuttosto complesso: sono necessari metodo, creatività e fantasia per produrre un lavoro di qualità.

Ma quali sono i presupposti per la messa a punto di questa forma di elaborato e perché può essere un ottimo esercizio per uno studente, anche in vista della tesi?

Scopriamolo insieme nei prossimi paragrafi di questa guida.

Come si scrivono i racconti brevi

Se sai già come si fa un tema, come si scrive un saggio o una tesi di laurea, non ti resta che scoprire come costruire un racconto: vediamo nei prossimi paragrafi regole e consigli per cimentarti in questo elaborato.

LEGGI ANCHE – Come iniziare la tesi: consigli per l’introduzione perfetta

Che cos’è un racconto

La prima cosa da sapere quando si parla di questo tema è definire che cos’è, esattamente, un racconto breve e quali sono le sue caratteristiche.

Questo genere letterario ha origini davvero antichissime: esiste fin dalla notte dei tempi e vanta una millenaria tradizione orale che arriva fino ai giorni nostri.

Possiamo imbatterci in diversi generi di racconto, da quello realistico a quello psicologico, da quello umoristico a quello fantastico, senza considerare eventuali fusioni tra questi generi.

Secondo la critica, la tradizione del racconto è nata in India e ha preso piede in Occidente a partire dal XII secolo. Nel Medioevo il racconto si afferma come genere letterario autonomo, partendo dalla Francia, mentre in Italia si sviluppa fra il XIII ed il XIV secolo, con autori illustri come Boccaccio.

Caratteristiche

Se vuoi capire come scrivere un racconto breve, è bene che tu comprenda le caratteristiche di questa narrazione, così da avere sufficienti elementi su cui basare l’impianto del tuo elaborato.

In questo tipo di narrazione le vicende si articolano secondo relazioni di causa-effetto ed arrivano ad una conclusione, non sempre positiva, per il protagonista.

Possiamo dire quindi che il racconto è una narrazione breve, in prosa, con personaggi umani, contenuti verosimili e generalmente non storici, per lo più senza finalità  morali o conclusioni moraleggianti.

Parlando di come è strutturato un racconto, possiamo distinguere questi tre elementi:

  1. Un’introduzione, ossia una parte iniziale in cui vengono presentati i personaggi, l’ambiente in cui si svolge la vicenda e il punto di svolta iniziale che dà avvio alla storia;
  2. Uno sviluppo, ossia il nucleo della storia in cui si svolge l’azione. In questa parte, il protagonista affronta difficoltà o supera problemi e contrasti con gli altri personaggi;
  3. Una conclusione, dedicata alla chiusura della storia. Può esserci o meno un lieto fine.

Non è affatto obbligatorio fornire un finale chiuso: quello che è davvero rilevante non è se e come si conclude la vicenda, ma se e come è cambiato il protagonista durante la vicenda stessa.

Come iniziare la scrittura: consigli utili

Ora che abbiamo visto le caratteristiche di questo elaborato, vediamo come si inventa una storia e quali sono i consigli da seguire per scrivere un racconto.

Riassumiamo i nostri consigli in questi punti:

  • Pensa alla trama: la prima cosa da fare è buttare giù delle idee per dare vita ad una trama accattivante. Prendi un foglio e inizia a scrivere;
  • Immagina il protagonista: pensa alle caratteristiche del protagonista principale della tua storia. Puoi ispirarti a qualcuno che conosci e immaginare i lati del carattere da enfatizzare;
  • Crea un problema: nel racconto c’è una situazione conflittuale che il protagonista deve affrontare. Cerca di delinearla per capire come orientare l’intera trama;
  • Pensa ad una tematica centrale: qual è il filo conduttore del tuo racconto? Cosa anima la tua trama? Amore, vendetta, passione, amicizia: a te la scelta;
  • Costruisci un finale ad effetto, che non deve essere per forza a lieto fine.

Per scrivere racconti fantasy brevi o di qualunque altro genere, è bene che tu ne legga moltissimi, per capire come sono strutturati e quali sono le peculiarità di questa forma di elaborato.

Tra i racconti che ti consigliamo di leggere:

  • La signora col cagnolino di Anton Chekhov
  • Per Esmé: con amore e squallore di J.D. Salinger
  • Gente del Wyoming di Annie Proulx
  • Desideri di Grace Paley
  • È così che la perdi di Junot Diaz
  • Sette di Edwidge Danticat.

Esercitarti nella scrittura ti servirà molto sia per le tue esperienze professionali, sia per la redazione della tua tesi di laurea. La scrittura è un’ottima palestra per affinare il tuo lessico, sviluppare doti creative e concentrarti sulla grammatica e la sintassi.

Hai le idee più chiare su come scrivere un racconto breve?

Siamo certi che, grazie ai consigli dell’Università Niccolò Cusano, riuscirai a sviluppare il tuo lato creativo e a scrivere bellissimi ed avvincenti racconti.