Come fare un curriculum per neolaureati: 4 consigli da seguire

come fare un curriculum neolaureati

Se hai appena concluso il tuo percorso accademico e sei alla ricerca di un lavoro, sicuramente ti sarai posto questa domanda: come fare un curriculum per neolaureati?

Beh, se ti stai affacciando per la prima volta (o quasi) nel mondo del lavoro, l’approccio iniziale potrebbe essere difficile. Guardando le offerte di lavoro, si vedono costantemente richieste di CV, figure professionali con precedenti esperienze lavorative, particolari qualifiche e altro ancora.

Tutto questo non deve preoccuparti: scrivere un buon curriculum vitae non è così complicato, soprattutto se seguirai i nostri consigli. In questa guida dell’Università Niccolò Cusano ti spiegheremo come si scrive un CV per studenti o neolaureati anche se non hai molte esperienze lavorative passate.

Se sei pronto, iniziamo subito.

Ecco come si scrive un curriculum vitae per studenti o neolaureati

Ci siamo: hai studiato tanto, svolto decine di esami e hai terminato con successo il tuo percorso di studi universitario. Ora, quello che devi fare, è cercare un lavoro che ti soddisfi. Scrivere un ottimo CV è il  primo passo per assicurarti il lavoro dei tuoi sogni.

Sono molti i consigli su ciò che rende perfetto il tuo CV: mettendo in pratica questi accorgimenti, riuscirai a renderti attraente agli occhi delle aziende anche se la tua esperienza professionale. Vediamo subito come fare.

LEGGI ANCHECurriculum vitae in inglese: ecco come farne uno perfetto

1 – Scegli il giusto formato per il CV

Curriculum europeo o creativo? Questa è una buona domanda a cui dobbiamo rispondere prima di dirti come scrivere un cv per neolaureati.

Come probabilmente saprai, ci sono diversi formati di CV, ognuno con una struttura (e uno scopo) ben diversa. Ad esempio, il CV Europass, il più comune di tutti, è usato per evidenziare la storia professionale del richiedente. In primo piano, infatti, c’è l’elenco delle esperienze professionali scritte in ordine cronologico inverso (ossia mettendo in cima il lavoro più recente). Come potrai intuire, questo CV è l’ideale per chi cerca lavoro e ha già qualche esperienza da menzionare.

Però, se sei un neolaureato, è probabile che tu non abbia grandi esperienze alle spalle. A questo punto, potresti preparare un CV basato sulle tue competenze, in cui in primo piano ci sono le tue abilità e i tuoi attributi. Inizia da qui e enfatizza questo aspetto. Il trucco, quando si redige un curriculum, è quello di mettere in evidenza proprio i punti di forza.

Se ti senti creativo, opta per un curriculum infografico con una disposizione delle informazioni molto snella, con richiami iconografici. Una dritta in più: se vorresti realizzarne uno ma non sai da dove partire, Canva è la risorsa gratuita ideale per te.

2 – Enfatizza ciò che hai appreso all’Università

Se ti stai chiedendo come fare un curriculum per neolaureati senza avere grandi esperienze lavorative, devi sapere che mettere in evidenza tutto ciò che hai svolto all’Università è un ottimo modo per far vedere la tua dedizione e il tuo impegno.

Partecipare a qualsiasi attività extra all’Università è un ottimo modo per mostrare un livello di impegno che va oltre lo svolgimento degli esami curriculari. Quindi, se hai intrapreso incarichi o progetti extra, fatto dei corsi o partecipato a particolari iniziative, scrivilo nel tuo CV. Anche se hai fatto volontariato, è bene scriverlo nel curriculum: questo denota capacità di dedicarsi agli altri ed empatia, due soft skills molto apprezzate nelle aziende.

Se ci sono delle materie in cui ti senti particolarmente ferrato, fallo presente e spiega nel CV in che modo queste conoscenze possono essere utili per il lavoro per cui ti stai candidando.

3 – Parla di te

Quando si scrive un CV per il primo lavoro, può essere difficile distinguersi dalla massa e in particolare da altri candidati che sono allo stesso livello. Ciò che ti rende unico sono le tue passioni e i tuoi interessi.

Inserisci nel curriculum ciò che ami fare e spiega in che modo questa tua passione ti aiuta anche dal punto di vista professionale. Ad esempio, se ti piace viaggiare, puoi menzionarlo nel tuo CV e trovare un modo per dimostrare che questa tua passione ti ha dato una sensibilità diversa e ti permette di adattarti a tanti contesti. La flessibilità è una dote preziosa per un lavoratore.

Puoi approfondire questi aspetti personali allegando al curriculum una cover letter, una sorta di presentazione di te che illustra alle aziende i motivi per i quali dovrebbero scegliere proprio te.

4 – Non mentire

Lo sappiamo che scrivere un curriculum vitae per neolaureati può essere difficile, specie se non si hanno grandi esperienze. Tuttavia, le bugie hanno le gambe corte e non è mai una buona idea mentire. Scrivere qualcosa che non corrisponde al vero, prima o poi, ti arrecherà solo danno.

Su come scrivere un curriculum efficace per neolaureati abbiamo detto tutto, per oggi: non ci resta che augurarti buona fortuna nella tua ricerca del lavoro perfetto.