L’UniCusano? Kryptonite per l’abbandono dell’università

Abbandono dell’università

Gli appassionati di fumetti americani faranno i salti di gioia per questa ardita metafora che lega l’UniCusano all’abbandono dell’università. Eppure si tratta di un’immagine molto funzionale a spiegare come la natura stessa di questa realtà sia perfetta per contrastare un fenomeno come quello dell’abbandono dell’università che da qualche anno sta dilagando in Italia. Tutto nasce da una recentissima ricerca dell’Anvur. Ma vediamo meglio di cosa si tratta e come si legano l’UniCusano con l’abbandono dell’università. Come? Semplicemente continuando a leggere.

L’abbiamo accennato nel cappello introduttivo e ne riparliamo più dettagliatamente adesso. Esiste una recentissima ricerca sull’abbandono dell’università svolta dall’Anvur – Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca. I dati che ne sono venuti fuori da una parte gettano una luce inquietante sullo stato della cultura nel nostro paese ma dall’altra fanno capire il perché l’UniCusano sta avendo un successo sempre più grande. In sintesi, quello che viene fuori sull’abbandono dell’università è che, nonostante la percentuale degli iscritti agli atenei che arriva fino in fondo ad una laurea sia cresciuta dal 7,1% al 22,3%, il tasso dei ragazzi che non taglia il traguardo è schizzato al 40%. Detta in parole ancora più semplici, quattro giovani su dieci, sono vittime   dell’abbandono dell’università. Numero terrificante, ancor più se paragonato ai dati europei dove, in media, si perde solo un ragazzo su dieci.
E cosa c’entra l’UniCusano con l’abbandono dell’università? C’entra col fatto che la sua offerta didattica contrasta questo fenomeno sotto diversi punti di vista.
Innanzitutto la piattaforma eLearning, dove i video delle lezioni sono fruibili 24 ore su 24 e tutte le volte che si vuole, consentono un’organizzazione del tempo molto utile a non stressare i giovani. C’è chi ha la fortuna di poter solo pensare agli studi ma non è per tutti così e, in questo modo, il gap si rimpicciolisce notevolmente. Poi c’è da dire che l’UniCusano ha un preciso test di orientamento universitario che nasce proprio per far ragionare gli studenti prima di iniziare il corso, evitando così molti casi di abbandono dell’università. Un team di psicologi ha strutturato una serie di domande ad hoc in grado di far emergere in modo facile ma chiaro le proprie reali inclinazioni in modo da evitare scelte sbagliate. In ultima analisi, la ragione per cui scherzosamente si diceva che l’UniCusano fosse la kryptonite per l’abbandono dell’università è che i suoi costi sono molto più bassi della media e questo mette le famiglie in condizione di limitare i danni in caso di fuga del ragazzo dagli studi.
Se poi volete maggiori informazioni sull’UniCusano, oltre al ricco sito, vi consigliamo di leggere con continuità il BLOG di UNICUSANO dove sono presenti tanti topic sulle attività più recenti del mondo accademico e della vita degli studenti. In alternativa potete andare sul form https://www.unicusano.it/blog/informazioni-universita.