Diventare esperto contabile: studi e opportunità professionali

diventare esperto contabile

Sei alla ricerca di consigli su come diventare esperto contabile?

Sei nel posto giusto: in questa guida ti spiegheremo chi è e cosa fa un esperto contabile, quali competenze deve possedere e qual è il percorso di studi più adatto per intraprendere questa professione.

Fare l’esperto contabile è sicuramente l’ambizione di molti laureati in economia a Roma. Si tratta di una figura professionale molto richiesta sul mercato del lavoro, che svolge diversi compiti, dalla tenuta della contabilità degli enti all’assistenza fiscale.

Come avrai capito, è un lavoro di responsabilità, che richiede impegno e passione. Vediamo nel dettaglio il percorso per diventare esperto contabile, dalle competenze agli studi da fare.

Professione esperto contabile: quello che devi sapere

Dalla differenza tra esperto contabile e dottore commercialista al percorso di studi da fare, ecco quello che devi sapere su come diventare esperto contabile in Italia.

Chi è e cosa fa l’esperto contabile

Chi è l’esperto contabile e cosa fa? Queste sono le prime cosa da sapere se si vuole intraprendere questa professione.

Come abbiamo accennato, per esperto contabile intendiamo quella figura professionale che si occupa della parte amministrativo-contabile di un’azienda.

Nello specifico, le mansioni di un esperto contabile sono:

  • Amministrazione e la liquidazione di aziende, di patrimoni e di singoli beni;
  • Perizie e le consulenze tecniche;
  • Ispezioni e le revisioni amministrative;
  • Indagine in merito all’attendibilità di bilanci, di conti, di scritture e di ogni altro documento contabile delle imprese ed enti pubblici e privati, i regolamenti e le liquidazioni di avarie;
  • Funzioni di sindaco e di revisore nelle società commerciali, enti non commerciali ed enti pubblici.

Diventare uno specialista in contabilità richiede un percorso di studi di un certo tipo e l’acquisizione di competenze specifiche. Se ti stai chiedendo quanto guadagna un esperto contabile, sappi che il compenso è generalmente piuttosto elevato, a seconda dell’esperienza e di altri fattori come la modalità di lavoro (dipendente o freelance).

L’esperto contabile può svolgere la libera professione oppure lavorare come dipendente per imprese pubbliche o private.

Questa figura professionale, infatti, può trovare impiego nelle più svariate realtà aziendali e per diversi settori. A farne richiesta sono soprattutto le aziende di medie e grandi dimensioni.

Anche nel settore pubblico gli esperti contabili possono trovare impiego, attraverso la partecipazione ad eventuali bandi di concorso.

LEGGI ANCHE – Come diventare consulente aziendale: quello che devi sapere

Differenza tra esperto contabile e dottore commercialista

Spesso si tende a confondere (e a sovrapporre) l’esperto contabile e il dottore commercialista, quando in realtà sono due figure professionali ben distinte.

Quali sono le differenze tra i due?

Anzitutto dobbiamo dire che le professioni di Esperto Contabile e Dottore Commercialista sono regolate dallo stesso Albo – Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili – che viene suddiviso in due sezioni: A per i Dottori Commercialisti e B per gli Esperti Contabili. La normativa di riferimento è il D.Lgs n. 139 del 2005.

Parlando delle differenze e di cosa fa il commercialista, questo è specializzato in materia fiscale, tributaria e giudica, al fine di garantire una corretta gestione patrimoniale. Egli può svolgere anche funzioni di amministrazione e liquidazione aziendale, a lui possono essere attribuite cariche specifiche di sindaco e revisore del bilancio.

L’Esperto Contabile, invece, si occupa della tenuta della contabilità e della consulenza fiscale sia di persone fisiche che giuridiche. Può valutare e controllare la redazione del bilancio e la corretta tenuta della contabilità, nonchè occuparsi della tassazione e della redazione dei documenti di fine esercizio.

LEGGI ANCHE – Come diventare commercialista: la guida dalla A alla Z

Titolo di studi: laurea Unicusano

Veniamo alla parte più importante della nostra guida su come diventare esperto contabile: il percorso di studi. C’è da dire che la laurea è il primo passo per accedere alla professione e all’iscrizione all’Albo.

I corsi di laurea dell’area giuridica dell’Università Niccolò Cusano sono perfetti se desideri intraprendere questa interessante professione.

Nello specifico, i corsi di laurea economici che la nostra Università offre sono:

L’obiettivo dei corsi è quello di far acquisire agli studenti nuove conoscenze, costruendo reali competenze nelle aree di riferimento economiche, aziendali, giuridiche e quantitative.

In particolare, all’interno del corso di studi, sono approfondite le metodologie di analisi e di interpretazione critica delle strutture e delle dinamiche aziendali.

Il Corso di Laurea comprende l’acquisizione di conoscenze fondamentali nei vari campi dell’economia e della gestione delle aziende pubbliche e private, nonché i metodi e le tecniche quantitative della Matematica per le applicazioni economiche, della Matematica finanziaria e attuariale e della Statistica.

In un primo step (la laurea triennale) lo studente acquisisce le competenze di base trasversali sul mondo dell’economia e della finanza; nella magistrale, invece, si approfondiranno i concetti, dando competenze più specifiche.

Hai le idee più chiare su come diventare esperto contabile?

Per iscriverti ai nostri corsi di laurea, contattaci o chiama il numero verde 800.98.73.73