Corso di Laurea in Ingegneria Industriale (L-9) - curriculum Meccanico

Il Corso di Laurea triennale in Ingegneria Industriale curriculum Meccanico dell’Università Niccolò Cusano ha lo scopo di offrire allo studente nuove conoscenze e reali competenze nel campo della progettazione meccanica e dei sistemi energetici. Il Corso di Studi in Ingegneria Meccanica è fruibile online e, attraverso i servizi aggiuntivi, in presenza presso il campus Unicusano.

  • Area: Ingegneria
  • Corso di Laurea: Ingegneria Industriale
  • Durata del Corso: Tre anni
  • Classe di Laurea: L-9
  • Curriculum: Meccanico
  • Anno Accademico: 2018-2019

Laurea Triennale in Ingegneria Industriale curriculum Meccanico – il Corso in breve

Il Corso di Studi in Ingegneria Industriale L-9 realizza un percorso formativo orientato a fornire conoscenze idonee a svolgere attività professionali in diversi ambiti industriali. Il corso di studi è articolato in cinque curricula: meccanico, elettronico, gestionale, agro-industriale, biomedico, ognuno dei quali orientato alla formazione di profili professionali con competenze di notevole utilità nell'industria moderna.

Il laureato in Ingegneria Industriale sarà in grado di affrontare, in funzione del percorso formativo scelto, il dimensionamento e la verifica di componenti e sistemi meccanici, elettronici e biomedicali, affrontare problemi legati alla produzione, la gestione e l'organizzazione di sistemi manifatturieri, l'analisi dei processi per la produzione agroalimentare, l'analisi del rischio, la gestione della sicurezza in fase di prevenzione ed emergenza, sia nella libera professione che nelle imprese manifatturiere o di servizi e nelle amministrazioni pubbliche.

I risultati di apprendimento attesi riguardano principalmente:

  • gli aspetti metodologico-operativi della matematica e delle altre scienze di base che permettono di interpretare e descrivere i problemi dell'ingegneria;
  • gli ambiti relativi dell'ingegneria industriale, con i quali identificare, formulare e risolvere i problemi utilizzando metodi, tecniche e strumenti aggiornati; le tecniche e gli strumenti per il dimensionamento e la verifica di componenti, sistemi e processi, capacità di pianificare e condurre esperimenti e di analizzarne ed interpretarne i risultati;
  • la capacità di condurre l'analisi e l'ottimizzazione e lo sviluppo di prodotti, processi, macchine e sistemi complessi, la manutenzione e la gestione di reparti produttivi, nonché lo svolgimento di attività di misura e di controllo, verifica ed assistenza tecnica oltre che all'identificazione dei fattori di rischio e all'analisi delle condizioni di sicurezza, nei processi e negli impianti industriali.

Nell'ambito di alcune delle discipline professionalizzanti viene dato spazio ai laboratori allo scopo di far acquisire al futuro ingegnere le capacità necessarie per poter interpretare le specifiche esigenze del committente e tradurre tali esigenze nella proposta di possibili soluzioni.

Laurea in Ingegneria Meccanica Online

Il Corso di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica online rappresenta la soluzione ideale per tutti gli studenti, rendendo possibile conseguire questo titolo di studio universitario anche a chi è impossibilitato a frequentare un’università tradizionale perché lontano da casa o per ragioni professionali.

Attraverso la piattaforma e-learning di Unicusano, sarà possibile seguire le lezioni del Corso di Laurea online in Ingegneria Meccanica in modalità telematica, studiare su supporti informatici comodamente a casa, secondo i propri tempi, e poi sostenere gli esami nella più vicina sede. Grazie alla qualità degli insegnamenti e alle sedi presenti su tutto il territorio italiano Unicusano è oggi la scelta migliore per chi desidera conseguire una Laurea in Ingegneria Meccanica triennale online.

Profilo professionale e sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati in Ingegneria Industriale Meccanica

Ingegnere industriale di primo livello ambito meccanico

Funzione in un contesto di lavoro:
Gli ingegneri triennali industriali con una formazione più dedicata all'ambito meccanico sono in possesso di conoscenze idonee a svolgere attività professionali in diversi ambiti, potendo occuparsi di diverse fasi del processo produttivo quali la progettazione, la produzione, la gestione ed organizzazione, la gestione della sicurezza in fase di prevenzione ed emergenza, sia nella libera professione che nelle imprese manifatturiere o di servizi e nelle amministrazioni pubbliche.

Competenze associate alla funzione:
I laureati in Ingegneria Industriale Meccanica hanno competenze relative alla progettazione, fabbricazione e montaggio di componenti, alla programmazione della produzione, analisi e valutazione dei costi, al progetto, controllo e collaudo dei materiali, alla simulazione e controllo di processi industriali con l'utilizzo di strumentazione elettronica e del PC.

Sbocchi occupazionali:
I principali sbocchi professionali del laureato triennale in Ingegneria Industriale Meccanica sono:

  • industrie meccaniche ed elettromeccaniche
  • Industrie ad alta tecnologia, quali aeronautica, trasporti, aerospaziale, energie ecc.
  • aziende ed enti per la conversione dell'energia
  • industrie manifatturiere e di processo

Il corso triennale in Ingegneria Industriale prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  1. Tecnici meccanici - (3.1.3.1.0)
  2. Tecnici elettronici - (3.1.3.4.0)
  3. Tecnici della produzione manifatturiera - (3.1.5.3.0)

Conoscenze richieste per l’accesso

L'accesso al Corso di Laurea in Ingegneria Industriale Meccanica è consentito agli studenti in possesso del diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo conseguito all'estero e riconosciuto idoneo. È richiesta inoltre la conoscenza degli argomenti di matematica, fisica, chimica normalmente sviluppati nelle scuole medie superiori.

L'accesso al Corso di Laurea viene regolato attraverso un test di ingresso, con esito non vincolante, che viene sottoposto a tutti gli studenti iscritti. Le modalità di erogazione del test sono definite nel regolamento didattico del corso di studio. In caso di esito negativo, allo studente vengono assegnati degli obblighi formativi aggiuntivi (OFA) che possono essere colmati attraverso la frequenza dei corsi di recupero. Sono stati a tale riguardo predisposti dei precorsi di Matematica e Fisica disponibili ed erogati in teledidattica. Per entrambi i precorsi, è previsto un test di valutazione, superato il quale gli OFA vengono considerati colmati.

Obiettivi formativi specifici del Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Industriale e descrizione del percorso formativo

L'obiettivo formativo primario del corso di studi in Ingegneria Industriale dell'Unicusano è la preparazione di tecnici con elevata qualificazione professionale, in grado di affrontare e modellare problemi individuando, sulla base di una solida preparazione scientifica e applicativa, le soluzioni più adatte nel contesto industriale, economico e sociale in cui dovranno essere poste in essere.

Il laureato triennale in Ingegneria Industriale è un tecnico con preparazione universitaria, in grado di condurre la progettazione e sviluppo di prodotti e processi, la scelta di materiali, programmazione e installazione di macchine e impianti, disegno e/o progettazione di macchine o attrezzature, la manutenzione e la gestione di reparti e sistemi produttivi, nonché lo svolgimento di attività di misura, di controllo, verifica ed assistenza tecnica.

Le competenze acquisite permettono al laureato triennale in Ingegneria Industriale di operare professionalmente nel comparto della produzione manifatturiera, ma spesso anche nel settore più vasto dell'ingegneria industriale, delle società di servizi e degli enti pubblici. Tale flessibilità deriva da una preparazione polivalente legata alle discipline di indirizzo, orientate ad approfondire specifici ambiti professionali.

Il Corso di Studio è stato progettato partendo dalla considerazione della varietà contesti lavorativi per i quali l'ingegneria industriale può fornire un contributo. Le conoscenze legate al corso di studio devono poter permettere di spaziare dal singolo componente ad un intero sistema, attraverso una interazione tra le diverse discipline.

La preparazione di una figura professionale altamente flessibile è stata perseguita attraverso la definizione di 5 percorsi formativi caratterizzati da un insieme di attività formative comuni, che riguardano sia gli aspetti legati al ciclo di vita dei prodotti (progettazione, scelta dei materiali, produzione e gestione in opera) sia le metodologie (strumenti di progettazione e produzione assistite da calcolatore) sia gli aspetti di integrazione con funzioni intelligenti (misure, controllo, diagnostica).

Il percorso didattico prevede il superamento di 20 esami, un tirocinio curriculare e la tesi finale nell'arco di 3 anni accademici con il raggiungimento di 180 CFU. Il percorso formativo del laureato in Ingegneria Industriale si articola su due livelli:

  1. formazione di base in matematica, fisica e chimica (materie di base);
  2. 2. conoscenze fondamentali negli ambiti caratterizzanti dell'ingegneria meccanica, della sicurezza industriale, energetica e gestionale che forniscono la base culturale del laureato garantendo un ampio spettro culturale al profilo formato (materie caratterizzanti).

L'offerta formativa prevede inoltre cinque percorsi a scelta:

  1. Meccanico” - di carattere interdisciplinare, con contenuti che comprendono i materiali innovativi, tecnologie di produzione, la progettazione meccanica, la fluidodinamica, le macchine e i sistemi energetici.
  2. "Gestionale" - volto a fornire competenze specifiche nelle tecnologie e sistemi di lavorazione e nel dimensionamento e nella gestione di impianti produttivi.
  3. "Elettronico" - rivolto all'approfondimento delle problematiche relative ai sistemi di misura, all'elettronica, all'automazione e alle loro applicazioni in ambito industriale.
  4. “Biomedico” - rivolto alle problematiche industriali relative alla realizzazione di impianti e sistemi biomedicali;
  5. “Agroindustriale” - volto a fornire competenze nelle tecnologie e sistemi di lavorazione nell'industria agroalimentare, e nel dimensionamento e la gestione dei sistemi preposti alla produzione agroindustriale.

L'offerta formativa nel complesso prevede, per i 5 percorsi, 108 CFU comuni, di cui 54 nelle materie di base e 54 negli ambiti disciplinari caratterizzanti l'ingegneria industriale. In particolare, relativamente alle materie di base, tutti i percorsi prevedono 54 CFU erogati nelle discipline di Geometria (MAT/03), Analisi Matematica (MAT/05), Informatica (INF/01), Fisica (FIS/03) e Chimica (CHIM/03). I percorsi di Elettronica e Biomedica prevedono ulteriori 6 CFU per approfondire conoscenze di elettromagnetismo. Relativamente alle materie caratterizzanti, i percorsi formativi prevedono 54 CFU comuni erogati nelle discipline tipiche dell'ingegneria meccanica, della sicurezza industriale, energetica e gestionale. Le discipline caratterizzanti comuni sono: Macchine e Sistemi Energetici (ING-IND/08 e ING-IND/09), Meccanica Applicata alle Macchine (ING-IND/13), Tecnologia e Sistemi di Lavorazione (ING-IND/16), Impianti Industriale e Meccanici (ING-IND/17), Scienza e Tecnologia dei Materiali (ING-IND/22), Elettrotecnica (ING-IND/31). Al termine di tutti i percorsi formativi lo studente può optare tra un tirocinio aziendale o un tirocinio interno all'Ateneo, seguiti dalla preparazione e discussione della prova finale.

In sintesi, nel triennio vengono svolti insegnamenti delle seguenti macro-aree:

  • Insegnamenti specifici dell'area energetica e macchinistica finalizzati a fornire competenze sui processi industriali nei vari comparti della produzione energetica del suo sfruttamento connesso al rispetto dell'ambiente.
  • Insegnamenti nell'area delle tecnologie e degli impianti industriali, finalizzati a fornire la conoscenza sui materiali e nei processi di trasformazione e lavorazione meccanica dei componenti nonché l'assemblaggio dei complessivi.
  • Insegnamenti specifici dell'area progettazione, finalizzati a fornire le conoscenze sul dimensionamento e la progettazione meccanica.
  • Insegnamenti gestionali, finalizzati a fornire le conoscenze metodologiche relative all'organizzazione e alla gestione dei processi industriali, nonché alla gestione dell'innovazione tecnologica.
  • Insegnamenti nell'ambito dello studio dei campi elettromagnetici, dei sistemi elettronici e di misura, la teoria dei segnali, applicati ai sistemi industriali.

Il bilanciamento della formazione prevista per la laurea consente di sviluppare una capacità di apprendimento utile sia ad intraprendere gli studi successivi (Laurea Magistrale), che ad un pronto inserimento nel mondo del lavoro.

Risultati di apprendimento attesi

Conoscenza e capacità di comprensione

Il corso di studio di Ingegneria Industriale è impostato in modo da consentire allo studente di acquisire conoscenza e comprensione approfondite nelle materie scientifiche di base e la capacità di applicare tali conoscenze per la comprensione dei concetti tipici delle scienze nell'area dell'ingegneria industriale, con particolare riguardo ai settori della meccanica, dell'elettronica, della produzione e della sicurezza.

L'obiettivo è quello di consentire al laureato triennale in Ingegneria Industriale di interpretare, analizzare e risolvere i problemi tipici dell'ingegneria industriale. Le conoscenze e capacità di comprensione di base sono conseguite attraverso i corsi negli ambiti della matematica, dell'analisi numerica, della fisica generale e della chimica. Le tematiche tipiche dell'ingegneria industriale saranno acquisite attraverso attività formative caratteristiche dell'ingegneria meccanica, della sicurezza e dell'automazione.

Il percorso formativo del Corso di Studi Ingegneria Industriale Meccanica comprende la partecipazione a lezioni on-line, frontali, esercitazioni e seminari on-line e frontali, lo studio personale, anche guidato attraverso attività di tutoraggio e il costante e continuo colloquio con i docenti, e lo studio indipendente. Potranno costituire parte dei corsi ingegneristici le attività di laboratorio, gli interventi e i seminari, nell'ambito dei corsi caratterizzanti, di esperti dei settori specifici anche stranieri e gli stage presso enti di ricerca e/o aziende. Gli studenti potranno usufruire di libri di testo, di dispense, di supporti multimediali, di costanti e continui colloqui con i docenti secondo un appropriato orario di ricevimento. La verifica dell'apprendimento avverrà prevalentemente attraverso lo svolgimento di test, prove d'esame scritte e/o orali.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Nello sviluppo del processo formativo del corso di studi in Ingegneria Industriale Meccanica lo studente acquisirà:

  • capacità di applicare la propria conoscenza e la propria comprensione per identificare, formulare e risolvere problemi dell'ingegneria usando metodi consolidati;
  • capacità di applicare la propria conoscenza e la propria comprensione per analizzare prodotti, processi e metodi dell'ingegneria;
  • capacità di scegliere e applicare appropriati metodi analitici e di modellazione.

Tali capacità sono acquisite prevalentemente attraverso le esercitazioni. La verifica del conseguimento degli obiettivi formativi da parte di ciascun allievo è condotta in modo organico nel quadro di tutte le verifiche di profitto previste nel corso di studio.

Autonomia di giudizio – Making Judgements

La preparazione dell'ingegnere industriale meccanico, consentirà al laureato di esercitare autonomia di giudizio a diversi livelli. Il laureato avrà la capacità di selezionare, elaborare ed interpretare dati e informazioni tecniche e bibliografiche, le conoscenze per fare le scelte metodologiche e tecnologiche necessarie alla risoluzione di problemi progettuali e gestionali di media difficoltà nell'ambito dell'ingegneria industriale.

Il laureato in Ingegneria Industriale sarà in grado di valutare i parametri di costo e prestazioni di un apparato meccanico, di un sistema elettronico, di un sistema energetico, di una tecnologia di lavorazione e di un processo industriale e di valutare i risultati ottenibili in relazione alle scelte effettuate. Le tecniche necessarie al dimensionamento e alla scelta degli strumenti, alla valutazione e verifica, all'analisi tecnico-economica sono insegnate prevalentemente nei corsi caratterizzanti e consolidate attraverso le attività di e-tivity ed esercitazione e di laboratorio.

Il percorso formativo proposto è orientato a sviluppare nello studente anche la capacità di lavorare in gruppo. Ulteriori attività come lo stage e la preparazione della prova finale offrono allo studente l'occasione di sviluppare in modo autonomo le proprie capacità decisionali e di giudizio.

Abilità comunicative – Communication skills

Ai laureati in Ingegneria Industriale Meccanica si richiede la capacità di organizzare i risultati del proprio lavoro in forma efficace dal punto di vista comunicativo. Questo obiettivo implica la maturazione di capacità di scrittura tecnico-scientifica e di esposizione orale, anche mediante le moderne tecnologie di presentazione.

Si favorisce inoltre la capacità di formulare i contenuti tecnico-scientifici anche complessi in forme adatte alla divulgazione, con particolare attenzione alla comunicazione aziendale e sociale. Si dà per acquisita all'ingresso dell'Università la capacità di esprimersi correttamente in italiano, sia scritto che orale. Le ulteriori competenze vengono conseguite e verificate nell'ambito degli insegnamenti, impiegando tecniche opportune di interazione soprattutto nel corso degli esami (orale, scritto, relazione, ecc.).

Capacità di apprendimento – Learning skills

Il corso di Laurea Triennale in Ingegneria Industriale Meccanica è organizzato e strutturato in modo da fornire allo studente la formazione necessaria per inserirsi nel mondo del lavoro dopo il conseguimento del titolo di laurea triennale e una capacità di apprendimento sufficiente ad intraprendere studi di livello superiore (laurea magistrale ed eventualmente dottorato di ricerca).

Il piano di studi è organizzato in modo da consentire al laureato in Ingegneria Industriale di risolvere problemi ingegneristici di media complessità, sia attraverso il rigore metodologico caratteristico delle materie di base, sia attraverso lo studio di problematiche ingegneristiche e l'utilizzo di metodologie e tecniche nelle materie caratterizzanti.

Il corso di studi in Ingegneria Industriale Meccanica è strutturato in modo tale da consentire allo studente di sviluppare le capacità di apprendimento per stadi e in maniera graduale, partendo dallo sviluppo di un ragionamento logico ipotesi-tesi, dall'impostazione e la risoluzione di un problema generico di matematica, informatica, fisica e chimica, fino ad arrivare alla preparazione di relazioni tecniche e di elaborati ingegneristici e alla risoluzione di problemi di carattere tecnico ed organizzativo, direttamente applicabili nell'esercizio dell'attività di ingegnere.

Fondamentale al conseguimento di questa abilità è l'elaborato di tesi per la prova finale, in cui lo studente si misura con problematiche nuove, che richiedono l'apprendimento di conoscenze non necessariamente fornite dai docenti.

Prova Finale

La laurea triennale in Ingegneria Industriale Meccanica si consegue dopo aver superato una prova finale consistente nella preparazione e presentazione di una tesi di laurea originale che può essere di carattere teorico, progettuale, sperimentale o con caratteristiche miste. Le modalità di discussione saranno definite del regolamento didattico del corso di studio.