×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 42
logo Unicusano

Master di II Livello livello

in

La nuova legge anticorruzione nella Pubblica Amministrazione


(1500 ore - 60 CFU)

Anno accademico 2019-2020

IV Edizione - II Sessione

Art.1 ATTIVAZIONE
L'Università degli Studi Niccolò Cusano, attiva il Master di II livello in "La nuova legge anticorruzione nella Pubblica Amministrazione" afferente alla Facoltà di Giurisprudenza e per l'Anno Accademico 2019/2020 di durata pari a 1500 h.
Agli iscritti che avranno superato le eventuali prove di verifica intermedie e la prova finale verrà rilasciato il Diploma di Master di II livello in "La nuova legge anticorruzione nella Pubblica Amministrazione".

Art.2 OBIETTIVI
La nuova legge 6 novembre 2012, n. 190 detta "anti corruzione", e titolata "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione", prevede una serie di misure preventive e repressive. Introduce nuove fattispecie di reato, nuovi strumenti di contrasto, anche processuale (ad esempio il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente) e parimenti pone questioni e sfide nuove alla pubblica amministrazione. In tali contesti le sanzioni sono solo alcuni dei fattori di contrasto alla corruzione e all'illegalità nell'azione amministrativa, che pertanto necessita di un approccio multidisciplinare.
Il Master mira pertanto ad analizzare le principali novità in tema di anti corruzione con i possibili modelli organizzativi e di "governance" delle pubbliche amministrazioni: sia al loro interno che nel rapporto con i terzi, con l'obiettivo di prevenire quanto possibile deviazioni e fenomeni corruttivi.

Art.3 DESTINATARI E AMMISSIONE

Per l'iscrizione al Master è richiesto il possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

  1. laurea conseguita secondo gli ordinamenti didattici precedenti il decreto ministeriale 3 novembre 1999 n. 509;
  2. lauree specialistiche ai sensi del D.M. 509/99 e lauree magistrali ai sensi del D.M.270/2004;

I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Comitato Scientifico il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell'iscrizione al Master. Il titolo di studio straniero dovrà essere corredato da traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura delle Rappresentanze diplomatiche italiane nel Paese in cui il titolo è stato conseguito.
I candidati sono ammessi con riserva previo accertamento dei requisiti previsti dal bando.
I titoli di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione per le domande di ammissione.
L'iscrizione al Master è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, master, Scuole di specializzazione e Dottorati.

Art. 4 DURATA, ORGANIZZAZIONE DIDATTICA, VERIFICHE E PROVA FINALE

Il Master ha durata annuale pari a 1500 ore di impegno complessivo per il corsista, corrispondenti a 60 cfu.
Il Master si svolgerà in modalità e-learning con piattaforma accessibile 24 h\24

Il Master è articolato in:

Tutti coloro che risulteranno regolarmente iscritti al Master dovranno sostenere un esame finale che accerti il conseguimento degli obiettivi proposti.

Art.5 ORDINAMENTO DIDATTICO
Il percorso del Master prevede i seguenti insegnamenti così articolati:

offerta formativa
Denominazione dell'attività formativaCFUORE
Modulo 1
Fonti internazionali e comunitarie.
Convenzioni e leggi di ratifica.
Regolamenti e direttive comunitarie.
Differenze.
Il sistema dei diritti umani delineato dalla CEDU e il suo rapporto con le norme costituzionali nazionali.
La tutela delle vittime dei reati nelle fonti comunitarie
4 100
Modulo 2
Le varie Convenzioni sui temi dell'anti corruzione
la Convenzione penale e civile di Strasburgo sulla corruzione del 1999
le Convenzioni dell'Organizzazione delle Nazioni Unite
i documenti OCSE
le analisi provenienti da Organizzazioni indipendenti.
4 100
Modulo 3
La disciplina di cui al d.lgs. n. 231 del 2001 sulla responsabilità degli Enti e le modifiche introdotte nella legge n. 190 del 2012
4 100
Modulo 4
L'evoluzione dei reati contro la pubblica amministrazione dal 1990 al 2012
4 100
Modulo 5
Corruzione e concussione. La nuova fattispecie della "concussione per induzione" introdotta nella nuova legge e i rapporti tra corruzione e altri reati, ad esempio il riciclaggio o il peculato o la turbata libertà degli incanti
4 100
Modulo 6
"Reati in contratto" e ""reati contratto"". Analisi della giurisprudenza della Cassazione (dalla sentenza delle Sezioni Unite c.d. ""Impregilo" in avanti)
4 100
Modulo 7
Casi pratici e tecniche investigative nei fatti di corruzione
4 100
Modulo 8
Le misure cautelari reali. Sequestro giudiziario, sequestro preventivo, sequestro conservativo nella giurisprudenza della Cassazione
4 100
Modulo 9
Il tema della confisca per equivalente, e le modifiche introdotte nella legge n. 190 del 2012 (art. 322 ter codice penale)
4 100
Modulo 10
La tutela delle Pubbliche Amministrazioni, dei funzionari pubblici e dei privati parti lese nei fatti di corruzione. L'esercizio dell'azione civile nel processo penale (10 ore)
4 100
Modulo 11
La disciplina comunitaria in materia di appalti
4 100
Modulo 12
Le novità introdotte al codice appalti, di cui alla legge anti corruzione
4 100
Modulo 13
Il fenomeno dei conflitti di interesse. Definizione costituzionale, collegamenti col principio di uguaglianza e con i doveri di imparzialità dei funzionari di cui all'art. 97 Cost.. L'impatto dei conflitti di interesse nei fenomeni di corruzione
4 100
Modulo 14
Modelli di "governance" e di prevenzione del rischio. Casi pratici
4 100
Esame finale 4 100
TOTALE 60 1500

*Il programma didattico è suscettibile di lievi variazioni.
Nell'insieme l'attività formativa prevede 60 CFU crediti complessivi.

Art.6 - DOMANDA DI ISCRIZIONE
Insieme alla domanda di iscrizione, redatta secondo apposito modello e scaricabile dal sito www.unicusano.it, i candidati, pena l'esclusione dall'ammissione, dovranno produrre i seguenti documenti:

  1. dichiarazione sostitutiva di certificazione (ai sensi del D.P.R. del 28 dicembre 2000 n. 445 art. 46) dei titoli di studio posseduti
  2. copia di un documento di identità personale in corso di validità;
  3. copia del Codice Fiscale;
  4. marca da bollo da € 16,00

I cittadini non comunitari residenti all'estero potranno presentare la domanda tramite le Rappresentanze diplomatiche italiane competenti per territorio che, a loro volta, le provvederanno ad inviarle
all'Università allegando il titolo di studio straniero corredato di traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore.

Oltre alla suddetta documentazione, i cittadini non comunitari residenti all'estero, dovranno presentare alla Segreteria Generale il permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura in unica soluzione per il periodo di almeno un anno; i cittadini non comunitari residenti in Italia dovranno presentare il permesso di soggiorno rilasciato per uno dei motivi indicati al'articolo 39, quinto comma, del D.L.vo n. 286 del 25.7.1998 (ossia per lavoro autonomo,lavoro subordinato, per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario, o per motivi religiosi).

Tale documentazione dovrà essere presentata personalmente o inviata a mezzo raccomandata A.R. (farà fede il timbro postale dell'ufficio accettante), al seguente indirizzo:
Università degli Studi Niccolò Cusano- Telematica Roma
Segreteria Generale Master
Via don Carlo Gnocchi, 3
00166 Roma.

Per dare attivazione al Master occorre il raggiungimento di un numero minimo di partecipanti pari a 20.
In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, il Master non troverà attivazione e le domande pervenute saranno considerate automaticamente decadute.
Al raggiungimento del numero minimo di iscritti, l'Università comunicherà l'attivazione del Master tramite avviso pubblico sulla home page del sito: www.unicusano.it ed email diretta ai singoli iscritti
Il termine ultimo per la raccolta delle iscrizioni è il 31.01.2020 (salvo eventuali proroghe).

Art. 7 - QUOTA DI ISCRIZIONE
Il costo annuo del Master è di € 1.500,00 (millecinquecento/00).La quota d'iscrizione verrà corrisposta in due rate di pari importo.

Il mancato pagamento delle rate comporta la sospensione dell'accesso alla piattaforma e-learning e la non ammissione agli esami di profitto e all'esame finale di tesi .

Art.8 - SCONTI E AGEVOLAZIONI
E' prevista una quota d'iscrizione ridotta, pari a € 1.200,00 (milleduecento/00) per le seguenti categorie:

  1. I dipendenti in attività di servizio appartenenti alle Forze dell'Ordine e Pubblica Sicurezza
  2. Avvocati iscritti all'ordine
  3. Laureati presso l'Unicusano

Il versamento della tassa d'iscrizione, suddiviso in 2 rate, ciascuna di importo pari ad € 600 (seicento/00), dovrà essere versata secondo la modalità descritta all'art. 7.
Per poter usufruire della suddetta agevolazione è necessario allegare alla domanda d'iscrizione opportuna certificazione/autocertificazione attestante l'appartenenza alla categoria beneficiaria dell'agevolazione economica.

Art.9 - SCADENZE
Il termine ultimo per la raccolta delle iscrizioni è il 31.01.2020 (salvo eventuali proroghe)

Art.10 - COMMISSIONE D'ESAME
Il Coordinatore del Corso è nominato dal Comitato Tecnico Organizzatore e allo stesso è demandata la nomina della Commissione d'esame finale che sarà composta da 5 componenti e potrà operare validamente con la presenza di almeno tre Commissari.
Roma
il Rettore