Master II livello in Psicologia della Salute Organizzativa: teorie, strumenti e metodologie per la valutazione del rischio Stress Lavoro Correlato

II Edizione I Sessione 

1500 ore - 60 CFU
Anno Accademico: 2017-2018

Per maggiori informazioni


Art.1 - ATTIVAZIONE
L'Università degli Studi Niccolò Cusano - Telematica Roma attiva, per l'anno accademico 2017/2018, il Master di II livello in "Psicologia della Salute Organizzativa: teorie, strumenti e metodologie per la valutazione del rischio Stress Lavoro Correlato." afferente alla facoltà di Psicologia, di durata complessiva pari a 1500 h.
Agli iscritti che avranno superato le prove di verifica verrà rilasciato il Diploma di Master di II livello in "Psicologia della Salute Organizzativa: teorie, strumenti e metodologie per la valutazione del rischio Stress Lavoro Correlato."

Art.2 - OBBIETTIVI E MODALITÀ
Il Master è rivolto a medici, psicologi, psicoterapeuti, laureati in scienze della formazione, scienze politiche e sociologia.

La struttura modulare del Master porterà i partecipanti, in modo graduale, alla acquisizione di conoscenze e competenze interdisciplinari e specifiche nell'ambito della Psicologia della Salute Organizzativa e della valutazione e dell'intervento nel rischio Stress Lavoro Correlato.
Gli obiettivi del Master sono quindi contestualizzati all'interno della attuale normativa di tutela della salute e sicurezza sul lavoro.
L'Unione Europea, fin dall'emanazione della "direttiva madre" n. 89/391/CE, ha tentato di affrontare gli effetti delle trasformazioni del mercato economico e del mondo del lavoro sulla sicurezza e salute dei lavoratori, prevedendo l'obbligo per il datore di lavoro di "assicurare la sicurezza e la salute dei lavoratori in tutti gli aspetti legati al lavoro" e di "adattare il lavoro all'uomo". Con la firma, nel 2004, dell'"Accordo quadro europeo sullo stress nei luoghi di lavoro" viene "ufficializzato" che lo stress lavoro-correlato, in quanto possibile fattore di rischio per i lavoratori alla stregua di altri eventi nocivi, va adeguatamente valutato da parte del datore di lavoro e, se presente, gestito, al fine di preservare la salute del lavoratore.

In tal modo, a livello europeo, la salute del lavoratore viene tutelata nella sua definizione più ampia istituita dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), quale "stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, non consistente solo in un'assenza di malattia o d'infermità". La recente emanazione del D.Lgs 81/08 e sue successive modifiche ed integrazioni, oltre ad allineare la definizione di "salute" a quella dell'OMS, per quanto concerne la valutazione dei rischi rileva ed esplicita che, oggetto della stessa, sono "tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori esposti a rischi particolari tra cui anche quelli collegati allo stress lavoro-correlato, secondo i contenuti dell'accordo europeo dell'8 ottobre 2004".
Recentemente è cresciuto l'interesse per le patologie stress-correlate e per le implicazioni che queste presentano sia sul versante clinico, biologico e psichico, sia sul versante socio-economico, per i costi sociali e lavorativi.
Lo stress è una condizione di adattamento dell'individuo a stimoli ("stressors") di diversa natura provenienti dall'ambiente esterno, che può evolvere in malattia, se protratto nel tempo.
Evidenze sperimentali suggeriscono l'esistenza di risposte neuro-endocrine specifiche verso specifici stressors: modelli sperimentali di stress indirizzano verso la teoria secondo cui ogni stressor ha la firma neurochimica con meccanismi centrali quantitativamente e forse qualitativamente distinti. Stressors psico-sociali in ambito professionale possono procurare disturbi da stress, sindrome del burn out, mobbing.
Nell'ambito del Master verranno trattate le principali aree tematiche della psicologia della salute organizzativa e le competenze metodologiche necessarie per valutare i rischi dello stress da lavoro-correlato. Inoltre verranno prese in considerazione le principali metodologie e competenze per intervenire al fine di ridurre e prevenire tali tipologie di rischio.
Tali competenze sono rilevanti anche per l'ambito giudiziario del diritto del lavoro, del diritto civile, del diritto penale e in altri ambiti d'intervento della magistratura amministrativa o in attività di consulenza e di redazione di pareri extra-processuali.
Al termine del Master i partecipanti saranno in grado di:

  1. CONOSCERE
    1. la normativa Europea e nazionale inerente la Salute e la Sicurezza lavorativa;
    2. i principali modelli teorici sullo Stress Lavoro Correlato;
    3. le dimensioni psicosociali antecedenti dello stress e gli effetti sul benessere dell'individuo.
  2. ACQUISIRE
    1. competenze per la valutazione delle dimensioni stressogene connesse allo SLC;
    2. competenze per l'analisi degli effetti dello SLC sul benessere degli individui, dei gruppi di lavoro e dell'organizzazione più ampia;

Obiettivo del Master è fornire, all'interno di una visione integrata, la preparazione necessaria per occuparsi professionalmente delle tematiche specifiche.

Artr.3 - DESTINATARI E AMMISSIONE
Per l'iscrizione al Master è richiesto il possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

  1. laurea conseguita secondo gli ordinamenti didattici precedenti il decreto ministeriale 3 novembre 1999 n. 509;
  2. lauree specialistiche di II livello ai sensi del D.M. 509/99 e lauree magistrali ai sensi del D.M.270/2004;

I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Comitato Scientifico il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell'iscrizione al Master. Il titolo di studio straniero dovrà essere corredato da traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura delle Rappresentanze diplomatiche italiane nel Paese in cui il titolo è stato conseguito.

I candidati sono ammessi con riserva previo accertamento dei requisiti previsti dal bando.
I titoli di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione per le domande di ammissione.
L'iscrizione al Master è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, master, Scuole di specializzazione e Dottorati.

Art.4 - DURATA, ORGANIZZAZIONE DIDATTICA, VERIFICHE E PROVA FINALE
L'organizzazione didattica del Master è finalizzata ad approfondire conoscenze ed abilità di base, fornendo strumenti e stimoli di approfondimento teorico-metodologico.
Il Master prevede un numero di ore complessive pari a 1.500 (60 cfu equivalenti) e si svolgerà in modalità e-learning con piattaforma accessibile 24 h\24

Il Master è articolato in :

  1. lezioni video e materiale fad appositamente predisposto;
  2. congruo numero di ore destinate all'auto-apprendimento;
  3. laboratori didattici in presenza (o videoconferenza)

Oltre a specifici Laboratori didattici, a carattere fortemente pratico ed esperienziale sono previste due verifiche: una intermedia con prova scritta ed una finale con prova scritta, orale ed elaborazione di una tesi.
Il Master ha carattere teorico-pratico ed è caratterizzato dall'utilizzo di metodologie didattiche attive: analisi di casi, lavori di gruppo, ecc.
Agli iscritti verrà fornito materiale didattico per il percorso di formazione in forma digitale fruibile attraverso qualsiasi dispositivo dotato di connessione internet.
Un team di tutor qualificati supporterà l'intero processo di apprendimento dei partecipanti, fornendo inoltre assistenza nello svolgimento delle lezioni e-learning ed attivando appositi servizi di community (forum, dibattiti on line, attivazione di aule didattiche on line con i docenti, secondo le esigenze dell'aula).

Artr.5 - ORDINAMENTO DIDATTICO
Il percorso del Master prevede i seguenti insegnamenti così articolati:

Offerta formativa
DISCIPLINECFUORE
Psicologia Clinica
Introduzione alla psicologia clinica. Elementi di continuum normale e patologico.
6 150
Psicologia Generale
La personalità. Le emozioni.
6 150
Organizzazione Aziendale
I differenti tipi di organizzazioni. Il rapporto organizzazione-contesto economico.
6 150
Psicologia Sociale
I gruppi. Le dinamiche di gruppo applicate ai contesti del lavoro.
8 200
Sociologia del lavoro
la società, la cultura, la globalizzazione.
8 200
Tecniche di Analisi dei Dati
Il questionario. Le caratteristiche fondamentali dei test auto valutativi.
6 150
Psicologia del lavoro e delle Organizzazioni
Introduzione alla psicologia della salute organizzativa e applicata ai contesti lavorativi. Lo stress lavoro correlato. Il burnout. Strategie di intervento.
10 250
Diritto del Lavoro
Elementi di diritto del lavoro focalizzati sulla salute dei dipendenti. Normative nazionali ed europee.
6 150
Esame Finale 4 100
TOTALE 60 1500

Nell'insieme l'attività formativa prevede 60 CFU crediti complessivi.

Art.6 - DOMANDA DI ISCRIZIONE
Insieme alla domanda di iscrizione, redatta secondo apposito modello e scaricabile dal sito www.unicusano.it, i candidati, pena l'esclusione dall'ammissione, dovranno produrre i seguenti documenti:

  1. dichiarazione sostitutiva di certificazione (ai sensi del D.P.R. del 28 dicembre 2000 n. 445 art. 46) dei titoli di studio posseduti
  2. copia di un documento di identità personale in corso di validità;
  3. copia del Codice Fiscale;
  4. marca da bollo da € 16,00

I cittadini non comunitari residenti all'estero potranno presentare la domanda tramite le Rappresentanze diplomatiche italiane competenti per territorio che, a loro volta, le provvederanno ad inviarle all'Università allegando il titolo di studio straniero corredato di traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore.

Oltre alla suddetta documentazione, i cittadini non comunitari residenti all'estero, dovranno presentare alla Segreteria Generale il permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura in unica soluzione per il periodo di almeno un anno; i cittadini non comunitari residenti in Italia dovranno presentare il permesso di soggiorno rilasciato per uno dei motivi indicati al'articolo 39, quinto comma, del D.L.vo n. 286 del 25.7.1998 (ossia per lavoro autonomo,lavoro subordinato, per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario, o per motivi religiosi).

Tale documentazione dovrà essere presentata personalmente o inviata a mezzo raccomandata A.R. (farà fede il timbro postale dell'ufficio accettante), al seguente indirizzo:
Università degli Studi Niccolò Cusano - Telematica Roma,
Segreteria Generale Master,
Via don Carlo Gnocchi, 3, 00166 Roma.

Per dare attivazione al Master occorre il raggiungimento di un numero minimo di partecipanti pari a 25.
In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, il Master non troverà attivazione e le domande pervenute saranno considerate automaticamente decadute.
Al raggiungimento del numero minimo di iscritti, l'Università comunicherà l'attivazione del Master tramite avviso pubblico sulla home page del sito: www.unicusano.it ed email diretta ai singoli iscritti.
Il termine ultimo per la raccolta delle iscrizioni è il 30.09.2017 (salvo eventuali proroghe).

Art.7 - QUOTA DI ISCRIZIONE
Il costo annuo del Master è di € 1.300,00 (milletrecento/00).
Il pagamento verrà corrisposto in due rate di pari importo, ciascuna pari ad € 650,00 (seicentocinquanta/00) da corrispondersi secondo la scadenza che sarà indicata dalla Segreteria Master successivamente alla chiusura delle iscrizioni.

Art.8 – SCONTI E AGEVOLAZIONI
E prevista una quota d'iscrizione ridotta, pari a € 1.100,00 (millecento/00) per le seguenti categorie:

  1. Psicologi iscritti all'albo

Il versamento della tassa d'iscrizione, suddiviso in due rate a scadenza mensile, ciascuna di importo pari a € 550,00 (cinquecentocinquanta/00), dovrà essere versata secondo la modalità descritta all'art. 7.
Per poter usufruire della suddetta agevolazione è necessario allegare alla domanda d'iscrizione opportuna certificazione/autocertificazione attestante l'appartenenza alla categoria beneficiaria dell'agevolazione economica.

Art.9 - SCADENZE
Il termine ultimo per la raccolta delle iscrizioni è il 30.09.2017, salvo eventuali proroghe.

Art.10 - COMMISSIONE D'ESAME
Il Coordinatore del Corso è nominato dal Comitato Tecnico Organizzatore e allo stesso è demandata la nomina della Commissione d'esame finale che sarà composta da 5 componenti e potrà operare validamente con la presenza di almeno tre Commissari.

Roma
il Rettore

Per maggiori informazioni