Art. 1ATTIVAZIONE
L’Università degli Studi Niccolò Cusano attiva, per l’Anno Accademico 2023/2024, il Master di II livello in “PSICOLOGIA DELLE CRONICITÀ” afferente alla Facoltà di Psicologia, di durata pari a 1500 h.
Agli iscritti che avranno superato le eventuali prove di verifica intermedie e la prova finale verrà rilasciato il Diploma di Master di II livello in “PSICOLOGIA DELLE CRONICITÀ”.

 Art.2 – OBIETTIVI E MODALITÀ
Il Master in “PSICOLOGIA DELLE CRONICITÀ” ha come obiettivo principale quello di giungere a considerare “il paziente sempre al centro”, promuovere le competenze delle diverse professionalità sanitarie (medici, psicologi, infermieri), che ruotano attorno al paziente cronico ed ai suoi familiari, al fine di integrare armonicamente in modo interdisciplinare, il lavoro di équipe.
Una attenzione particolare viene dedicata al vissuto del paziente, dei suoi familiari e dei suoi curanti sia da un punto di vista medico che psicologico.
La metodologia utilizzata è quella dell’approccio integrato basato sul lavoro d’equipe che riconosce la centralità e la globalità dell’intervento clinico sul paziente cronico.
Questa metodologia clinica, una volta acquisita, è possibile applicarla a tutte le patologie croniche e degenerative. 

Art. 3 – DESTINATARI E AMMISSIONE
Per l’iscrizione al Master è richiesto il possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

  • laurea conseguita secondo gli ordinamenti didattici precedenti il decreto ministeriale 3 novembre 1999 n. 509;
  • lauree specialistiche ai sensi del D.M. 509/99 e lauree magistrali ai sensi del D.M. 270/2004;

I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Comitato Scientifico il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell’iscrizione al Master. Il titolo di studio straniero dovrà essere corredato da traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura delle Rappresentanze diplomatiche italiane nel Paese in cui il titolo è stato conseguito.
I candidati sono ammessi con riserva previo accertamento dei requisiti previsti dal bando.
I titoli di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione.
L’iscrizione al Master è compatibile con altre iscrizioni nel rispetto della nuova normativa in materia di iscrizione contemporanea a due corsi di istruzione superiore, così delineata ai sensi della Legge n. 33 del 12 aprile 2022.

Art. 4 – DURATA, ORGANIZZAZIONE DIDATTICA, VERIFICHE E PROVA FINALE
Il Master ha durata annuale pari a 1500 ore di impegno complessivo per il corsista, corrispondenti a 60 cfu e sarà articolato in:

  • lezioni video e materiale fad appositamente predisposto;
  • congruo numero di ore destinate all’auto-apprendimento, allo studio individuale e domestico;
  • eventuali verifiche intermedie;

Tutti coloro che risulteranno regolarmente iscritti al Corso dovranno sostenere un esame finale che accerti il conseguimento degli obiettivi proposti, presso la sede dell’Università sita in Roma – Via Don Carlo Gnocchi 3.

Art. 5 – ORDINAMENTO DIDATTICO

Offerta formativa

SSD DISCIPLINE CFU ORE DOCENTI
M-PSI/08

Elementi di PsicoNeuroEndocrinoImmunologia (PNEI)

Il modulo avrà come tema la PsicoNeuroEndocrinoImmunologia (PNEI)
La PNEI è una disciplina relativamente giovane che studia le intrigate relazioni tra il sistema Immunitario, Endocrino, Nervoso ed i suoi effetti sul comportamento umano e animale. La sua epistemiologia è basata sul paradigma sistemico ed integrato.

Si tratterà di un tema centrale della ricerca PNEI è la reazione da stress. 

Questa coinvolge molteplici organi e sistemi ed è regolata da assi ormonali (HPA, cortico-surrenalico, vasopressina etc), nervosi (simpatico-vagale) ed immunitari (citochine e cellule immunocompetenti).  Lo Stress System è un network di processi adattativi ampiamente conservato nell’evoluzione, volto a mantenere l’omeostasi e regolare l’allostasi, e necessario a fronteggiare le sfide a cui l’organismo è sottoposto.

Il normale sviluppo e la conservazione della vita e delle specie dipendono da un sistema di stress normalmente funzionante. Risposte neuroendocrine disadattive, possono portare a disturbi della crescita e dello sviluppo e causare malattie psichiatriche, endocrine/metaboliche e/o autoimmuni.

Il fallimento dei meccanismi regolatori (cacostasi) determina uno stato di infiammazione cronica al centro di diverse patologie: dal diabete alle malattie cardiovascolari, da alcune forme tumorali, alle malattie neurodegenerative e in diversi disturbi psichiatrici. Al tempo stesso lo stress cronico e l’infiammazione di basso grado sono implicati nell’invecchiamento (inflammaging).

Si tratteranno anche le interazioni tra mente e corpo che attraverso le modificazioni che l’infiammazione ed il sistema immunitario portano fin dentro il cervello, il ruolo del sistema nervoso autonomo e l’attività antinfiammatoria del vago nelle patologie croniche.

Infine la crescente importanza dell’interazione tra intestino e cervello (Gut-Brain-axis) ed il ruolo del microbiota intestinale nell’infiammazione e nei disturbi neurologici con un attenzione alla Demenza (M.Alzheimer) e psichiatrici (ansia e disturbi depressivi).

3 75 Dott. Maurizio Andreola

MED/12

Elementi di Gastroenterologia – le IBD (inflammatory bowel disease)
L’interessamento gastrointestinale nelle malattie reumatiche”

lectio magistralis
Il modulo si articolerà in 4 CFU

  • Il primo CFU tratterà la Malattia di Crohn, una patologia caratterizzata da un’infiammazione cronica intestinale che interessa prevalentemente il tratto gastro-intestinale, e può coinvolgere anche altri distretti (articolare, dermatologico, oculare). Tale patologia estremamente disabilitante, colpisce prevalentemente i giovani e costituisce un evento particolarmente stressante nella vita di questi pazienti. Il modulo verterà sull’importanza di una diagnosi precoce dal punto di vista della storia naturale della malattia e sull’impatto psicologico della diagnosi stessa. Prof.ssa Roberta Pica
  • Il secondo CFU tratterà la Colite Ulcerosa, una patologia infiammatoria cronica intestinale con possibili manifestazioni extraintestinali (articolare, dermatologico, oculare). Patologia con esordio giovanile, caratterizzata da rettorragia e diarrea, legata a stress cronico, ansia e depressione soprattutto in relazione alla giovane età dei pazienti. L’evoluzione cronica e progressiva delle IBD crea una condizione di disagio psico-sociale nel paziente pertanto una diagnosi precoce e una terapia adeguata permettono il mantenimento della remissione clinica e un miglioramento della qualità della vita dei pazienti.  Prof.ssa Roberta Pica
  • Il terzo CFU tratterà della terapia delle IBD ed in particolare dei nuovi farmaci biotecnologici e nuove vie di somministrazione con un impatto ridotto sulla vita sociale e sulla psicologia dei pazienti. Prof.ssa Roberta Pica
  • Il quarto CFU tratterà: “L’interessamento gastrointestinale nelle malattie reumatiche” attraverso una lectio magistralis del Prof. Vincenzo Bruzzese
4 100 Prof.ssa Roberta Pica
Prof. Vincenzo Bruzzese
M-PSI/08

Elementi di Psicologia della Salute

  • Primo Modulo: Definizione di Psicologia della Salute e Approccio Clinico in Psicologia della Salute
    All’interno di questo modulo verranno trattati i principali aspetti legati al tema e ai campi di indagine della Psicologia della Salute, verranno descritti i principali interventi legati alla promozione della salute e competenze e ruolo dello psicologo della salute.
  • Secondo Modulo: I principali approcci Teorici
    Descrizione dei modelli teorici e principali applicazione in campo socio sanitario con particolare attenzione alle particolari situazioni vissute dai pazienti con malattie croniche.
  • Terzo Modulo: Salute e Benessere
    In questo modulo verranno descritti le caratteristiche della salute individuale e/o collettiva, con particolare rifermento a emozioni e salute.
  • Quarto Modulo: Stress, Promozione ed Educazione alla Salute, cure Palliative e Invecchiamento.
    Gli argomenti, verranno trattati facendo riferimento ad una visione d’insieme dei principali aspetti che caratterizzano salute e malattia, cognizioni e credenze al fine di avere una sorta di road map che ci permetta di delineare un percorso di supporto e sostegno psicologico
4 100 Prof. Ettore D’Aleo
M-PSI/08

Engagment del paziente – il ruolo delle associazioni di pazienti nella gestione della malattia cronica

Il modulo si articolerà in 3 CFU:
Il modulo avrà come focus la centralità del paziente cronico nel suo percorso di diagnosi e cura. Si porrà particolare attenzione al Patient Engagement in ambito clinico-assistenziale per le malattie croniche, il cui scopo è appunto la promozione della centralità e della partecipazione del paziente durante tutto il suo percorso socio-sanitario approfondendo poi, nello specifico i concetti di patient empowerment; patient activation;
health literacy; shared decision making; aderenza del paziente. Verrà poi esplorata la vasta presenza delle associazioni di pazienti presenti sul territorio nazionale e la loro funzione nel dialogo con le istituzioni.

3 75 Dott.ssa Roberta Cimaglia
M-PSI/08

La sclerosi sistemica malattia cronica rara multiorgano – Le ulcere digitali sclerodermiche e il dolore cronico – L’impatto della sclerosi sistemica nella vita della donna (dimensione psicoaffettiva, relazionale, sessuale)

Il modulo si articolerà in 4 CFU: 

  • Il primo CFU tratterà della Sclerosi Sistemica malattia rara autoimmune del connettivo partendo da una esposizione delle manifestazioni cliniche in relazione al coinvolgimento sistemico multiorgano, focalizzando l’importanza della diagnosi precoce e il trattamento delle complicanze cutanee e viscerali.
  • Il secondo CFU tratterà nello specifico il fenomeno di raynaud quale manifestazione clinica precoce con un ruolo strategico nel favorire il riconoscimento la malattia nella fase precoce, il significato clinico e la prognosi.
  • Il terzo CFU modulo affronterà la drammatica complicanza delle ulcere digitali ischemiche che possono evolvere se non adeguatamente trattate in amputazioni e che sono associate al dolore cronico neuropatico con tutte le sue implicazioni sulla dimensione psicologica del malato.
  • Il quarto CFU modulo focalizzerà l’aspetto di genere di questa patologia di cui sono affette prevalentemente le donne partendo dalla modifica dell’aspetto fisico (facies sclerodermica) che ha un notevole impatto psicologico nella vita di relazione e le influenze che le modificazioni fisiche e psicologiche determinano nella sfera sessuale.
4 100 Prof.ssa Teresa Cocchiaro
Prof.ssa Antonella Marcoccia
M-PSI/08

Disturbi del sonno e cronicità: implicazioni fisiologiche, cliniche e terapeutiche.

  • il primo CFU offrirà una descrizione delle basi fisiologiche del sonno e delle principali patologie del sonno croniche, della loro eziologia e sintomatologia.
  • il secondo CFU tratterà della diagnosi clinica e strumentale della Narcolessia, della Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno (OSAS) e dell’Insonnia.
  • il terzo CFU si soffermerà sulle linee guida del trattamento di tali disturbi, con particolare riferimento alla terapia cognitivo-comportamentale dell’insonnia (CBT-I).
3 75 Dott.ssa Giorgia Simoncini Malucelli
M-PSI/02

Elementi di Psicobiologia

Il modulo si articolerà in 3 CFU:
La psicologia della salute: cognizioni e comportamenti connessi alla salute.

  • Il primo modulo affronterà i principali modelli socio cognitivi per il cambiamento del comportamento. In particolare illustrerà i principi, le modalità di azione e le principali applicazioni scientifiche dei differenti modelli della psicologia della salute, al fine di far scegliere all’operatore il modello maggiormente adatto alle sue necessità di intervento.
    Impatto delle malattie respiratorie, le malattie cardiovascolari, il dolore cronico sulla salute psicologica del paziente.
  • Nel secondo modulo verranno presi in considerazione nuovi studi e ricerche sulla popolazione italiana, questi mostrano come una progressiva longevità ci porti ad affrontare sempre più a lungo nel tempo gli effetti negativi e invalidanti delle patologie croniche. In questo contesto, un intervento globale e a lungo termine, dunque non focalizzato solo sull’acuzie ma anche sul follow up e sul territorio, potrà permetterci, attraverso un percorso strutturato che comprenda anche la riabilitazione, potrebbe potrebbe rappresentare una prima soluzione a queste problematiche sempre più emergenti.
    Aspetti psicologici e psicopatologici delle malattie croniche con riferimento al paziente e al gruppo familiare
  •  Nel terzo modulo il focus della discussione sarà concentrato sull’aspetto invalidante delle malattie croniche, inquadrandolo all’interno della cornice Biopsicosociale, la quale prende in considerazione non solo la patologia in se ma di tutto il contesto di vita del malato e della sua famiglia
3 75 Prof. Ettore D’Aleo
M-DEA/01

EtnoPsichiatria – Antropologia Medica – La presa in carico e la cura del migrante con patologia cronica.

Il modulo si articolerà in 1 CFU: 

Nel modulo sarà trattata la gestione della cronicità nei pazienti migranti.

Verranno illustrate le buone prassi da seguire per offrire al paziente la migliore cura possibile nel rispetto della sua cultura di origine.

La salute dei migranti è un aspetto rilevante e complesso per la sanità pubblica (le diversi origini dei migranti implicano comportamenti e atteggiamenti molto diversi) che chiede risposte precise e non generiche.

Conoscere e comprendere la cultura e la storia del paziente migrante è elemento indispensabile per favorire un approccio adeguato finalizzato alla cura in maniera globale.

1 25 Prof. Gaetano Di Mauro
MED/05

Malattie Immunodegenerative: Sclerosi Multipla e Miastenia Gravis

Il modulo si articolerà in 2 CFU:

  • Il primo CFU tratterà la Sclerosi Multipla, proponendosi di fornire agli studenti un’adeguata e aggiornata conoscenza nel campo della fisiopatologia, della diagnosi e dell’ampio spettro dei trattamenti della malattia, così come degli aspetti cognitivo-comportamenti ed emozionali legati alla malattia stessa e alla sua cronicità;
  • Il secondo CFU affronterà la Miastenia Gravis, malattia cronica autoimmune, con un inquadramento clinico complessivo delle manifestazioni cliniche, della diagnosi e delle nuove indicazioni terapeutiche e con un particolare focus sugli aspetti psicologici, sociali e dell’impatto sulla sfera emozionale e relazionale della malattia.
2 50 Prof.ssa Francesca Gragnani
M-PSI/08

L’educazione terapeutica

Il modulo si articolerà in 4 CFU: 

  • Il primo CFU illustrerà il Piano Nazionale Cronicità e la complessità della presa in carico del paziente con malattia cronica

     

  • I restanti CFU si focalizzeranno sull’Educazione Terapeutica del Paziente (ETP), dalle sue origini alle nuove prospettive. Si affronterà il tema dello stigma legato alla salute, di come promuovere l’adozione di corretti stili di vita ed effettuare un buon colloquio di motivazione.

     

  • Sarà presentato l’Educazione alla Scelta e Consapevolezza, modello di ETP sviluppato nell’ambito della cura dei disturbi alimentari presso l’Università di Roma, Sapienza. Saranno presentati alcuni casi clinici, sia individuali che di gruppo.

4 100 Prof. Enrico Prosperi
Prof.ssa Giada Guidi
M-PSI/08

L’intervento psicologico nella cronicità, teoria e ambiti applicativi.

Il modulo si articolerà in 3 CFU: 
Il modulo si focalizzerà sui modelli teorici relativi alla gestione psicologica e del team di una persona con patologia cronica.

Si analizzeranno casi clinici, sia individuali che di gruppo.

Lavoreremo sulla telemedicina in cronicità, vedendo quando la digital health può essere una opzione di cura.

Saranno presentati modelli di intervento declinabili sia in ambito pubblico che nel privato, attraverso la promozione del lavoro in team.

3 75 Prof.ssa Mara Lastretti
M-PSI/08

Il gruppo multidisciplinare in ambito ospedaliero

Il modulo ha come obiettivo la conoscenza delle dinamiche relazionali e comunicative nelle equipe sanitarie multidisciplinari. Particolare attenzione verrà data al gruppo, all’istituzione sanitaria come contesto gruppale, alla comunicazione tra le varie professioni, alla psicologia dei gruppi e alle problematiche che possono sorgere nel lavoro in equipe

4 100 Dott. Walter Monterosso
M-PSI/08

La salute sessuale nei pazienti cronici.

Il modulo si articolerà in 4 CFU:
Il modulo sarà incentrato sull’analisi della risposta sessuale nei pazienti con malattie croniche e le eventuali linee terapeutiche. Inizialmente, si forniranno nozioni sul concetto di salute sessuale, sul diritto alla salute sessuale e la sua accessibilità da parte dei pazienti cronici. Si continuerà analizzando nello specifico le ripercussioni della malattia cronica sulle varie fasi della risposta sessuale. In fine, si forniranno elementi per il colloquio sessuologico mirato alla presa in carico dei pazienti cronici, sia nella consulenza individuale che nella consulenza di coppia. Alcuni capitoli del modulo saranno supportati dall’esposizione di casi clinici opportunamente descritti secondo le norme che tutelano la privacy dei pazienti.

4 100 Dott.ssa Lara Scali
MED/04

Il ruolo centrale della ricerca scientifica nelle malattie croniche

Il modulo si articolerà in 4 CFU:
Il modulo si concentrerà sulle diverse fasi della ricerca scientifica andando a focalizzarsi su come condurre la stessa in ambito medico e psicologico. 

Si andranno a discutere i seguenti principali argomenti: La ricerca in ambito scientifico, I principali database di ricerca, Come condurre una ricerca in ambito scientifico, Come stilare un documento scientifico e normativa APA, Elementi del Codice Etico Italiano e Internazionale sugli esperimenti, Come ricercare e valutare una ricerca scientifica in ambito medico e psicologico sulle malattie croniche, Le diverse tipologie di ricerca, Attendibilità e Validità della ricerca.

4 100 Dott. Paolo Soraci
MED/43

Il ruolo della Medicina Legale in ambito della cronicità, diritti del malato cronico e equità in salute.

Il modulo si articolerà in 4 CFU: 

Le argomentazioni del suddetto modulo sono relative agli aspetti legali riguardanti i diritti riconosciuti alla persona in termini di salute e, nello specifico, nelle malattie croniche. Si andrà ad evidenziare, altresì, l’importanza del concetto di equità in salute.

4 100 Dott.ssa Sabina Spagna
MED/18

La chirurgia dedicata al paziente cronico – l’importanza dell’approccio empatico

Il modulo si articolerà in tre CFU specifici ma con centralità unica: il rapporto tra gestione chirurgica delle malattie infiammatorie croniche dell’intestino e gestione della comunicazione. Il linguaggio è sovente epicentro che lega nell’empatia chirurgo e paziente. I tre CFU avranno come tema l’importanza del linguaggio:

  • La comunicazione ipnotica: strategia comunicativa necessaria nell’espletamento della visita chirurgica e proctologica nel paziente in fase acuta da MICI;
  • la visione: capacità comunicativa verso pazienti con MICI, circa gli obbiettivi a medio e lungo termine da raggiungere attraverso decision making e timing chirurgico specifici di un percorso terapeutico chirurgico dedicato;
  • la missione: linguaggio empatico, specifico bagaglio culturale del chirurgo specialista, circa la comunicazione al paziente sull’impiego delle nuove tecnologie e presidi chirurgici, finalizzati al raggiungimento di una migliore qualità di vita e degli outcomes chirurgici nel paziente affetto da MICI
4 100 Prof. Massimiliano Varriale
MED/12

La malattia celiaca, la gluten sensitivity, la pancreatite cronica: solo patologie autoimmuni?

Il modulo verterà su tre patologie gastrointestinali (la malattia celiaca, la gluten sensitivity e la pancreatite cronica), di cui due con una base autoimmunitaria sottostante, prevalente nella malattia celiaca e marginale nella pancreatite cronica (solo pancreatiti autoimmuni). Vi sarà una descrizione epidemiologica, la definizione delle patologie, la diagnosi, le complicanze ed i relativi trattamenti. Da un’introduzione iniziale complessiva, si passerà alla descrizione delle patologie singolarmente.

2 50 Prof.ssa Maddalena Zippi
  TESI FINALE 4 100  
  TOTALE
60 1500  

Nell’insieme l’attività formativa prevede 60 CFU crediti complessivi.

Coordinazione scientifica: Dott.ssa Roberta Cimaglia
Corpo docente:
Prof.ssa Roberta Pica, Gastroenterologa
Prof. Vincenzo Bruzzese, Reumatologo
Prof. Lorenzo Campedelli, Psicologo – Psicoterapeuta
Dott.ssa Roberta Cimaglia, Educatrice – Psicologa – Psicoterapeuta in formazione
Prof.ssa Teresa Cocchiaro, Psicologa – Psicoterapeuta Sessuologa
Prof.ssa Antonella Marcoccia, Medico Medicina Interna
Prof. Ettore D’Aleo, Docente e Psicologo Clinico, formato presso la scuola di Psicoterapia ad indirizzo Umanistico e Bioenergetico
Prof. Gaetano Di Mauro Psicologo, Psicoterapeuta
Prof.ssa Francesca Gragnani, Neurologa
Prof. Enrico Prosperi, Medico Psicoterapeuta
Prof.ssa Giada Guidi, Docente presso l’Università Niccolò Cusano- Psicoterapeuta
Prof.ssa Mara Lastretti, Psicologa – Psicoterapeuta
Dott. Walter Monterosso, Sociologo – Psicologo – Psicoterapeuta in formazione
Dott.ssa Lara Scali, Psicologa – Psicoterapeuta in formazione – Consulente Sessuale
Dott. Paolo Soraci, Psicologo – Criminologo
Dott.ssa Sabina Spagna, Avvocato – Psicologa – Psicoterapeuta in formazione
Prof. Massimiliano Varriale, Chirurgo 
Prof.ssa Maddalena Zippi, Medico Gastroenterologa

 Art. 6 – DOMANDA DI ISCRIZIONE
L’iscrizione si intende perfezionata e produttiva di effetti con l’acquisizione della relativa domanda da parte dell’Università Niccolò Cusano. La domanda di iscrizione deve essere compilata telematicamente sul sito istituzionale dell’Università alla pagina www.unicusano.it. La compilazione telematica della domanda di immatricolazione sarà siglata dallo studente con la Firma Elettronica avanzata (FEA). In tal modo, l’iscrizione sarà immediatamente acquisita dall’Università Niccolò Cusano evitando la stampa e la spedizione del modulo cartaceo.
Alla domanda di iscrizione, compilata telematicamente sul sito www.unicusano.it, i candidati dovranno allegare/produrre i seguenti documenti:

  • copia di un documento di identità personale in corso di validità;
  • copia del Codice Fiscale;

I cittadini non comunitari residenti all’estero potranno presentare la domanda tramite le Rappresentanze diplomatiche italiane competenti per territorio che, a loro volta, le provvederanno ad inviarle all’Università allegando il titolo di studio straniero corredato di traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore.
Oltre alla suddetta documentazione, i cittadini non comunitari residenti all’estero, dovranno presentare alla Segreteria Generale il permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura in unica soluzione per il periodo di almeno un anno; i cittadini non comunitari residenti in Italia dovranno presentare il permesso di soggiorno rilasciato per uno dei motivi indicati all’articolo 39, quinto comma, del D.L.vo n. 286 del 25.7.1998 (ossia per lavoro autonomo, lavoro subordinato,  per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario, o per motivi religiosi).

Art. 7 – QUOTA DI ISCRIZIONE
Il costo annuo del Master è di € 2.200,00 (duemiladuecento/00), oltre marca da bollo da 16 euro (assolta virtualmente – autorizzazione n. 1488/2022, con addebito sulla 1° rata).  
Il pagamento verrà corrisposto in cinque rate mensili e consecutive di pari importo di cui la prima all’atto dell’iscrizione, ciascuna pari ad € 440,00 (cinquecentoquaranta/00) da corrispondersi a mezzo addebito diretto in conto.

Il mancato pagamento delle rate comporta la sospensione dell’accesso alla piattaforma e-learning e la non ammissione agli esami di profitto e all’esame finale di tesi.
In caso di omesso o ritardato pagamento della quota di iscrizione o delle singole rate, l’ateneo potrà agire nelle competenti sedi per il recupero del credito.
Le misure di ulteriori contributi o diritti di segreteria dovute all’università per prestazioni diverse sono elencate nella tabella pubblicata sul sito internet www.unicusano.it. al seguente link https://www.unicusano.it/retta-annuale-e-diritti-di-segreteria/diritti-di-segreteria .

Art. 8 – SCONTI E AGEVOLAZIONI
È prevista una quota d’iscrizione ridotta, pari a € 2.000,00 (duemila/00) per le seguenti categorie:

  • Iscritti ai Corsi di laurea Unicusano
  • Laureati Unicusano

Il versamento della quota d’iscrizione, suddiviso in cinque rate, ciascuna di importo pari ad € 400,00 (quattrocento/00), dovrà essere versata secondo la modalità descritta all’art. 7.
Per poter usufruire della suddetta agevolazione è necessario allegare alla domanda d’iscrizione opportuna certificazione/autocertificazione attestante l’appartenenza alla categoria beneficiaria dell’agevolazione economica.
In caso di falsa o mendace certificazione/autocertificazione attestante l’appartenenza alla categoria beneficiaria dell’agevolazione economica, l’iscrizione sarà comunque da intendersi valida e l’importo da versare/integrare sarà quello del normale costo base.

Art.  9 – SCADENZE
Il termine ultimo per la raccolta delle iscrizioni è il 31/05/2024, salvo proroghe.

Art. 10 – COMMISSIONE D’ESAME
Il Coordinatore del Corso è nominato dal Comitato Tecnico Organizzatore e allo stesso è demandata la nomina della Commissione d’esame finale che sarà composta da 5 componenti e potrà operare validamente con la presenza di almeno tre Commissari.

Art. 11- CONDIZIONI
Ai fini dell’iscrizione, il candidato dichiara di aver letto i termini del bando e di essere stato edotto circa il regolamento Master e Corsi di Perfezionamento e aggiornamento professionale di questa Università consultabile al seguente link:
https://www.unicusano.it/images/pdf/DocumentiUfficiali/REGOLAMENTI_DIDATTICA/Regolamento_MASTER.pdf

Roma
il Rettore

Codice Bando 1144