Alessandro Foschini a Praga in Repubblica Ceca

  • Erasmus all'Unicorn College

Vi raccontiamo l'esperienza di Alessandro Foschini, in Erasmus all'Unicorn College di Praga!

"La mia scelta di partire per l'Erasmus è nata dall'esigenza di mettermi in discussione al di fuori del mio paese di origine, in cui si ha quasi sempre tutto ciò di cui si ha bisogno e si vive nella propria zona di comfort.

L'Esperienza è stata più che positiva! Mi ha aperto la mente sotto tanti aspetti, regalandomi numerosi momenti di svago con ragazzi provenienti da tutto il mondo; mi ha permesso di migliorare il mio livello d'inglese e di conoscere una nuova cultura. Insomma, un'esperienza del tutto nuova. Tutto bello sicuramente ma contornato anche da qualche difficoltà del caso. Ad esempio, il sistema universitario è strutturato in maniera del tutto diversa: il metodo di partecipazione e valutazione dello studio sono completamente differenti dal nostro e inoltre ci sono state problematiche legate all'invio di alcune documentazioni e informazioni.

Tutto sommato, comunque, ritengo che la mia esperienza Erasmus sia stata una parentesi molto interessante del mio percorso di studi, che mi ha fatto sentire giovane, forte e soprattutto al centro dell'Europa!

Mi ha lasciato tante cose positive: una tra tutte quella di aver conosciuto nuovi amici, culture, abitudini e modi di fare.

Mi sento di dire che nella prima fase dell'Erasmus sono cresciuto molto a livello personale, grazie all'aver affrontato anche alcune situazioni scomode. Più avanti, una volta sistemato, è stato tutto in discesa e ho avuto la possibilità di migliorare anche sotto l'aspetto sociale, grazie alla presenza di una grande comunità di studenti che, come me, era spesso in giro per scoprire la città.

Dal mio punto di vista fare l'Erasmus rappresenta sicuramente una marcia in più lavorativamente parlando in quanto è quasi scontato che, chiunque parta per questo tipo di esperienza, riesca a sviluppare determinate skills come la capacità di integrazione e collaborazione con gli altri.

Il momento più bello forse è stato quando siamo andati tutti insieme a Berlino: atmosfera pazzesca, sembravamo amici da una vita!

Quello più brutto, sicuramente durante i primi giorni, quando le variabili come il cercare una semplice sistemazione possono diventare problemi seri. Tutto sommato mi sento di dire che, oltre a sentirsi lontano dalla famiglia e dagli amici, non si hanno momenti difficili.

Consiglierei vivamente a tutti di fare questo tipo di esperienza: per cui partite, non fatevi spaventare da qualcosa che non conoscete ma osate!

Non trovo parole per descrivere tutto ciò, per cui dico soltanto: "ENJOY THE ERAMUS"!!"

Alessandro