Edoardo Bachis: “Un Ingegnere meccanico impegnato in FCA”

  • Costruire un prototipo di go-kart grazie ad Unicusano

Scopriamo insieme il brillante percorso del nostro laureato in Ingegneria Meccanica Edoardo Bachis:

”Una grande passione per i motori e la voglia costante di imparare. Ho iniziato lavorando nell’officina sotto casa per acquisire le basi della meccanica e alla fine del Liceo scientifico ho deciso di affrontare la grande sfida dell’Università. Un percorso difficile che ti porta a crescere costantemente; riuscire a completare gli studi è stato il coronamento di un sogno! Dopo la laurea triennale è arrivata l’occasione di confrontarsi con il colosso italiano dell’automobile: FCA, fucina di tanti ingegneri che negli anni si sono distinti in tutti i settori. Attualmente lavoro in FPT (FCA Powertrain) come ingegnere calibratore, lavoro che svolgo da un anno. Ho iniziato questa esperienza nell’Ottobre del 2017 e posso dire di essere molto soddisfatto e di aver imparato tantissimo!”

Da cosa deriva la scelta di Unicusano?

“L’Unicusano è stata l’unica Università che ha investito veramente nei suoi studenti, la mia storia ne è la prova lampante. Durante il secondo anno covavo il sogno di costruire un prototipo di go-kart, l’Unicusano mi ha offerto tutto: dal budget ad un vero e proprio laboratorio di meccanica in cui allestire il mezzo. Presentarsi alle porte delle grandi aziende del settore con l’esperienza del go-kart è stato fondamentale per riuscire ad ottenere il lavoro che desideravo.”

Se dovessi scegliere le tre cose che ti appassionano di più del tuo lavoro?

La sfida tecnologica continua: in un momento in cui l’automobile si sta rivoluzionando, le case automobilistiche investono molto, permettendo a noi ingegneri di addentrarci in campi prima inesplorati.
La passione condivisa: chi lavora in questo settore è inevitabilmente amante dei motori, lavorare con gente che condivide la tua stessa passione rende l’ambiente di lavoro più interessante.
Il respiro internazionale: lavorare in un gruppo di ingegneri provenienti da paesi e culture diverse ti permette di farti la tua idea del mondo. Anche le trasferte aiutano molto in questo senso, sono vere e proprie lezioni di vita!”

Quali sono le competenze che secondo te non possono mancare ricoprire il tuo ruolo?

La concretezza: spesso ho incontrato persone enormemente più preparate di me ma che non riuscivano a concretizzare il lavoro e arrivare al risultato finale perché incapaci di prendere una direzione precisa. Lavorare tenendo sempre a mente l’obiettivo prefissato è fondamentale.
Le lingue: nelle grandi aziende i gruppi di lavoro sono internazionali. Conoscere bene una seconda lingua, specialmente l’inglese, aiuta molto sul lavoro in qualsiasi settore.”

Quali sono i tuoi consigli per gli studenti di Ingegneria?

Se avete un sogno o un’idea, dovete fare di tutto per realizzarla. Le soddisfazioni e le competenze che si ricavano dal riuscire a mettere in pratica un progetto personale sono immense, questa è stata la chiave del mio percorso formativo e lavorativo.”

Dove ti vedi tra 10 anni?

Credo che una delle soddisfazioni più grandi sia essere capi di sé stessi, creare la mia azienda nel settore automobilistico è il mio obiettivo. Tra dieci anni mi vedo così, con la mia piccola azienda a sgomitare in mezzo a tanti altri imprenditori per emergere nel settore dell’automotive.”

Edoardo rappresenta un’eccellenza Unicusano di cui siamo molto orgogliosi!