Fabrizio Perrelli: “ Assistant Manager presso KPMG”

  • Unicusano: l’Ateneo che ha dato avvio alla sua carriera professionale

Fabrizio Perrelli, laureato Unicusano in Economia triennale e magistrale, lavora attualmente in KPMG come Assistant Manager.

Lo abbiamo intervistato per farci raccontare la sua storia accademica e professionale.

“Ho Iniziato la mia carriera universitaria presso la Facoltà di Economia dell’Università della Calabria, che ho abbandonato dopo circa un anno per intraprendere la strada professionale da Trader, professione che esercito tutt’ora parallelamente al mio impiego lavorativo.

Successivamente mi sono riavvicinato al mondo accademico, in quanto avevo compreso quanto fosse importante per me completare il ciclo di studi.

Tra i vari Atenei ho scelto l’Università Niccolò Cusano poiché era l’opzione che più faceva al caso mio, permettendomi di continuare la mia attività professionale parallelamente allo studio.

Mi sono laureato, sempre presso l’Unicusano, in Economia triennale nel Luglio 2014 e in Economia magistrale nel Novembre 2017.

Nel mentre, sempre tramite Unicusano, nell’Aprile 2017 ho intrapreso il mio percorso professionale come Business Analyst presso la software house Enterprise S.p.A., all’epoca azienda partner di Unicusano.

È la società che ringrazierò sempre per avermi lanciato definitivamente nel mondo del lavoro: presso Enterprise ho avuto l’opportunità di lavorare con tantissimi istituti bancari e anche con realtà internazionali. Come business analyst mi occupavo di analisi funzionale per quanto riguarda il mondo estero, ossia tutte le attività legate al Trade Finance e al Correspondent Banking.

Dopo quasi quattro anni di lavoro presso questa azienda, nel 2020 mi sono spostato in KPMG, entrando nel team che si occupa di Pagamenti e Digital Transformation.

Oggi ricopro la carica di Assistant Manager.”

Sei attualmente impegnato in KPMG, una delle big four della consulenza: quali sono le attività di cui ti occupi?

“Come team pagamenti siamo stati molto impegnati, in questi anni, nella progettualità di BCE T2-T2S Consolidation, che vedrà il go-live a Novembre 2022.

Il progetto Consolidation ha impattato naturalmente sui sistemi di pagamento e sulla Tesoreria di tutti quegli istituti che aderiscono al mondo Target della Banca Centrale Europea.

Oltre al sostegno ai maggiori istituti italiani ho avuto e sto avendo il piacere di lavorare con la BCE per la realizzazione del nuovo Target Services Analytical Environment e con i colleghi di KPMG Germany per supportare la BundesBank nel disegno del nuovo Target Operating Model post T2-T2S Consolidation.

Le mie attività sono quelle di analista funzionale e project manager, oltre che di gestione delle risorse che compongono il team.”

Quali step di selezione hai dovuto affrontare per essere assunto?

Per entrare in KPMG ho dovuto svolgere tre colloqui di selezione, di cui uno conoscitivo e due tecnici.

Nel team era presente un ex collega di Enterprise che aveva suggerito il mio profilo al Senior Manager che mi ha selezionato. A completare l’iter KPMG propone sempre un test d’inglese per capire il livello di conoscenza della lingua.”

Hai conseguito la Laurea triennale e magistrale in Economia presso l’Unicusano: qual è la tua opinione sul nostro Ateneo?

“Non potrò che essere sempre grato all’Unicusano per le modalità e la professionalità con cui eroga i suoi servizi. La possibilità di seguire le lezioni anche online e accedere digitalmente al materiale didattico è sempre stato un plus impagabile.

Unicusano, inoltre, ha promosso la mia candidatura presso Enterprise dando il via alla mia carriera professionale.”

Qual è l’identikit del laureato in Economia?

“Credo sia difficile identificare il laureato in Economia in un solo identikit.

Ci sono tanti ambiti e sbocchi professionali, alcuni anche molto diversi tra loro, che possono essere intrapresi dopo il percorso in Economia.

L’attività da commercialista, per esempio, non mi ha mai attirato mentre sono sempre stato interessato alle soluzioni tecnologiche bancarie e alla digital transformation nel mondo dei pagamenti.

I cicli economici sono sempre più rapidi ed il loro susseguirsi porta sempre più incredibili rivoluzioni ed opportunità: credo che chi ha la passione per il mondo economico non possa trascendere dallo studiare queste evoluzioni, provando a ritagliarsi la figura professionale che più gli si addice.”

C’è qualche imprenditore che stimi in particolar modo e che prendi come modello di riferimento?

A livello internazionale faccio quasi banalmente il nome di Elon Musk, che ha portato idee innovative in diversi ambiti attraverso le sue società. L’importanza di una società come Tesla, che fa da pioniere nel mondo delle auto elettriche, sarà probabilmente capita appieno solo tra qualche decennio.

SpaceX con Starlink sta invece dimostrando già la sua importanza, anche relativamente al conflitto Russia-Ucraina, nel creare una connessione globalizzata in qualsiasi punto del pianeta.”

Ringraziamo Fabrizio per i suoi spunti molto interessanti e gli facciamo i complimenti per aver trovato impiego in un’azienda così prestigiosa come KPMG.

Chissà che in futuro possa fare ulteriormente carriera nel mondo della consulenza o prendere ispirazione da Elon Musk, recente acquirente di Twitter e farsi strada nel mondo imprenditoriale.

In bocca al lupo Fabrizio!

A cura di Sara Marini - Area Marketing