Federico di Fazio: “Hr & Welfare Specialist nel settore marittimo-portuale”

  • La Laurea in Psicologia del Lavoro per operare nelle risorse umane

Federico di Fazio, nostro laureato in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni, ricopre attualmente la posizione di HR & Welfare Specialist nel settore marittimo-portuale.

Scopriamo insieme il suo percorso formativo e professionale: “Da sempre appassionato delle dinamiche relazionali e organizzative, ho conseguito la Laurea Magistrale in Economia e Management con una tesi sui sistemi di gestione del clima organizzativo. Ho approfondito la mia formazione in ambito Risorse Umane sia sui libri, tramite un master in HR management, che sul campo. Ho avuto infatti il privilegio di effettuare un tirocinio nell’ufficio HR di una grande multinazionale di consulenza, studiando parallelamente per conseguire il titolo di Consulente del Lavoro. Una volta abilitato, sono ripartito con Unicusano, dove ho proseguito la mia formazione con lo studio della Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni.”

Da cosa deriva la scelta di Unicusano?

Durante il percorso formativo come Consulente ho conosciuto dei colleghi preparatissimi,  con i quali ho condiviso ore di studio e di lavoro che si sono formati proprio in Unicusano.

Da lì è nata la curiosità nei confronti di questo Ateneo: la modalità telematica integrata mi ha dato la possibilità di approfondire le tematiche oggetto di studio in maniera rigorosa pur continuando la mia attività lavorativa. Per la mia esperienza, il valore aggiunto di Unicusano è la flessibilità: seguire i corsi in pausa pranzo, la sera o nel fine settimana è un vantaggio che l’Università offline non offre. Inoltre, i tutor didattici sono buoni mediatori tra lo studente e il professore nella preparazione dell’esame.”

Quali sono gli aspetti che ami di più del tuo lavoro?

“Attualmente lavoro nel settore marittimo-portuale, una realtà affascinante e strategica per il sistema Paese. È gratificante la consapevolezza di operare in un settore di nicchia e di essere, nel mio piccolo, custode di un patrimonio di conoscenze giuridiche, lavorative e relazionali che fanno la differenza per le persone con cui mi interfaccio quotidianamente.”

 

In cosa pensi di essere migliorato da quando hai iniziato il tuo percorso di laurea e come?

Il mio percorso professionale mi ha fornito strumenti teorici e pratici per osservare le dinamiche organizzative e lavorative tramite due lenti differenti: quella economico-normativa e quella psicologico-relazionale. Integrare queste due prospettive è una sfida sempre interessante. Lo studio della Psicologia è stato uno spartiacque che ha segnato un prima e un dopo nella mia vita lavorativa e personale.”

Le competenze fondamentali per ricoprire il tuo ruolo:

Il mondo delle Risorse Umane è vasto e assume forme differenti in ogni realtà in cui si declina. Sicuramente, tra le competenze trasversali che prescindono dalle specificità dei singoli settori, ritengo necessarie l’ascolto e il time management.

I tuoi consigli agli studenti del tuo stesso Corso di Laurea:

“Sia l’Università telematica che tradizionale offrono degli strumenti di base per poter operare consapevolmente in un settore ma sta sempre allo studente approfondire le tematiche con curiosità e passione. Non fermatevi al programma d’esame, leggete direttamente gli autori di vostro interesse. La Psicologia è una scienza e come tale vive del confronto tra teorie e modelli epistemologici differenti: contribuiamo come possiamo al confronto costruttivo tra queste diverse voci e le altre scienze sociali “limitrofe.”

Come ti vedi tra 10 anni?

Ho tanti obiettivi per il futuro, tra cui quello di proseguire gli studi con un dottorato.

Come consulente mi sono occupato anche di formazione e mi piacerebbe tornare a farlo. Mi auguro di poter trovare in Unicusano spazio per questi o per altri progetti futuri!”